Ecco il nuovo mensile #CulturaIdentità: 32 pagine contro il politicamente corretto

C’erano i “pazzi di Dio”, quei monaci russi che abbandonavano il comune buon senso umano per abbracciare la sapienza del cuore e la comunione mistica con Dio. In un senso molto più laicale, in mezzo alle cose del mondo, fedeli al presente e ficcando gli occhi nel futuro, noi siamo i nuovi pazzi, i pazzi della carta e della cultura, che nel pieno del venir meno dei giornaloni e giornalini nel mercato editoriale italiano e della grave e greve sopravvenienza dei prodotti del webbe sulla cara e vecchia edicola, cosa combinano? Fanno una piccola rivoluzione da folli, fanno un giornale di carta che si occupa di cultura: non c’è limite all’oltrepassamento dei limiti! Una volta i Futuristi parlavano di quei “giovini vogliosi di universalità”, ora ci sono “giovini” d’età ma soprattutto di mentalità, che sfidano i dubbi del presente e fanno come dovrebbero fare i calciatori secondo l’allenatore Massimo Ferrero: non discutono la porta, la sfondano! (Redazione)

Venerdì 1 febbraio in edicola, in allegato al quotidiano Il Giornale, approfondimenti, opinioni,interviste e racconti firmati da intellettuali di prestigio che esaltano le bellezze storiche, culturali e artistiche del Paese.

In un momento storico in cui i giornali fanno fatica ad andare avanti, in completa controtendenza, venerdì 1 febbraio esce in edicola il nuovo mensile #CulturaIdentità. Fondato dall’attore e regista Edoardo Sylos Labini, che ne è anche editore, e diretto da Alessandro Sansoni, il giornale sarà distribuito gratuitamente in tutta Italia in allegato al quotidiano Il Giornale il primo venerdì di ogni mese.

“Sarà come riscoprire il valore dell’italianità in una nuova chiave contemporanea, lontano dal politicamente corretto – spiega Edoardo Sylos Labini – Dopo 24 anni di carriera artistica ho deciso di lanciare una nuova sfida alle stelle per liberare energie e pensieri della nostra migliore Italia.”

#CulturaIdentità sarà un mensile di 32 pagine e ospiterà le firme più interessanti e controcorrente del panorama culturale e giornalistico italiano come Vittorio SgarbiAlessandro MeluzziAngelo CrespiGiampaolo Rossi, Angelo Mellone, Giovanni Terzi, Laura Tecce, Nino Spirlì facendosi portavoce della battaglia a difesa della cultura e dell’identità italiana lanciata un anno fa sul palco del teatro Manzoni di Milano dall’omonimo movimento. L’obiettivo è fornire ai lettori uno spaccato dell’immenso patrimonio artistico del Bel Paese e del Made in Italy, con ampio spazio dedicato al racconto degli eventi culturali realizzati in ogni regione d’Italia e allo straordinario lavoro che, su tutti i territori, viene messo in campo da fondazioni, associazioni, cittadini e imprenditori che hanno a cuore il destino del paese più bello del mondo. Tra gli appuntamenti fissi all’interno del mensile la rubrica “In viaggio con Itinere”, le interviste di Sylos Labini a grandi personaggi della Cultura, dello Spettacolo e dello Sport italiano nella FRECCIA Lounge delle stazioni di Milano e Roma, una pagina con il racconto delle librerie e degli editori su tutti i territori italiani a cura di Mondadori Store e grande attenzione per Cinema, Musica, Teatro, Moda, Agroalimentare, Sport e Benessere.

“La nostra ambizione è diventare punto di aggregazione e di discussione per quell’ambiente culturale che, pur alternativo al mainstream e al mondo radical-chic, non vuole cedere al più banale populismo”, sottolinea Alessandro Sansoni.

Protagonista in copertina un’opera dissacrante e irriverente dell’artista comasco Mr. Savethewall, che farà sicuramente discutere.



yoast seo premium free