MOS Design, quando arredare è un’arte

0

Il design è senza dubbio uno dei più grandi poli di attrazione culturale ed economica del nostro Paese, uno dei motivi principali per cui il resto del mondo guarda ancora saldamente all’Italia come punto di riferimento nel panorama internazionale del progetto, della cultura, dell’innovazione e dell’artigianato.
Tra gli artisti nel mondo dell’arredamento d’autore spiccano Sara Chiarugi e Michele Morandi con il loro brand MOS Design. Il loro incontro ha dato vita a progetti in cui decoro e architettura d’interni si fondono in oggetti unici dal forte impatto emotivo, dove passione, creatività e tecnica sono fattori indispensabili per parlare di arte.
Incontriamo Sara e Michele nel loro studio di Roma tra tavoli, sedie, pannelli decorativi e complementi d’arredo che raccontano una storia professionale fatta di passione: “La nostra passione è rivolta da sempre alla materia come espressione di storia e traccia del passato; è la materia che ci suggerisce la città stessa di Roma. Abbiamo inventato una materia tattile plasmabile con la quale da anni trattiamo superfici tridimensionali per tavoli, pannelli decorativi e arredi. La nostra è una sensibilità attenta al gusto contemporaneo, anche se ha radici nel passato e questo è molto apprezzato in tutta Europa e in quelle parti del mondo che sono coinvolte nello stesso linguaggio: un dialogo di sensazioni  diffuse e che ci stanno restituendo negli ultimi anni sempre più risultati e riconoscimenti.”

MOS Design, quando arredare è un’arte


Qual è il tratto distintivo di ogni oggetto MOS Design?
L’artigianato è il segno distintivo di tutti i prodotti Mos Design. Dall’idea al prodotto finito, attraverso le varie fasi di lavorazione, dallo stucco modellato a mano per le superfici, la pressione a caldo su pelle, al legno tornito a mano e la patinatura dei metalli: l’abilità artigianale si fonde con la forza della materia, portando il singolo pezzo ad essere un oggetto unico. Noi crediamo che gli oggetti, se creati con passione e antica maestria, assumano un valore simbolico che va al di là della loro struttura materiale. Il nostro lavoro è una continua ricerca stilistica e tecnica, una ricerca di equilibrio fra arte, design e artigianato.
Dopo la laurea all’Accademia di Belle Arti ti sei dedicata al fashion design e negli anni hai collaborato  con stilisti come Tom Ford, Romeo Gigli e Saverio Palatella.
Il binomio moda-design  è diventato un unico panorama di cultura produttiva, dove il simbolo dell’italianità nel mondo, il made in Italy, ne connota l’universo di prodotti che lo rappresentano. L’incontro con Michele Morandi, già noto designer di arredi per alberghi, uffici, negozi ed abitazioni, insieme alla fusione tra scultura tradizionale e arte tessile orientale, in cui mi sono specializzata, è stato foriero di un progetto di design di successo, dove le tecniche tradizionali si fondono con le nuove esigenze del decoro, animate da una meticolosa cura del dettaglio. Tutti i nostri oggetti vengono esclusivamente creati nel nostro laboratorio di Roma,  dove l’improvvisazione creativa e l’innovazione si combinano per creare oggetti unici ed emozionali.
In quali paesi è diffuso il brand MOS Design?
Il marchio è presente in tutta Europa, in Nord America e in Israele, lo stile MOS design si esprime non solo in tavoli e sedute ma anche nella produzione pittorica di elementi e pannelli decorativi. Rueverte in Danimarca, Claude-Cartier in Francia, Habitat in Israele e Slettvoll in Norvegia sono alcuni degli store dove sono presenti le collezioni Mos Design.

MOS Design, quando arredare è un’arte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui