“Nietzsche presente”, il filosofo inattuale e l’attualità

0


«Oggi viviamo l’apogeo – o piuttosto l’acme – di quello che Nietzsche aveva previsto in Europa: il mondo del pensiero corretto, della sua “moralina” e del suo falso e lacrimevole umanesimo; il mondo della vittimizzazione e dei suoi falsari; il mondo delle femministe 2.0 e dei Social Justice Warriors; quello delle minoranze aggressive che vogliono prendere il potere; o quello, di riflesso, degli Occidentali postmoderni con le loro piccole vite, addomesticati, mediocri, che fanno di tutto per scomparire, provando a trasformare tutto ciò che è grande e sano in un gregge di pecorelle egualitario e malato».

“Nietzsche presente. Attualità della filosofia nietzschiana” di Julien Rochedy. Eclettica, € 15,00

Sono le parole di Julien Rochedy nel saggio “Nietzsche presente”, pubblicato da Eclettica. Un volume che si propone di rispondere alla domanda – paradossale, pensando all’autodefinizione nietzeschiana di “inattuale”: Friedrich Nietzsche è un filosofo dell’Ottocento o del XXI secolo? Rochedy, noto polemista e intellettuale della destra francese, già portavoce dei giovani del Front National ed oggi più vicino a Eric Zemmour, utilizza come pietra di paragone i fenomeni sociali e ideologici contemporanei visti attraverso le lenti del pensiero del filosofo tedesco. Il testo sintetizza e rende accessibile la filosofia nietzschiana, presentandola come fondamentale per comprendere l’attuale epoca. Rochedy, con una carriera che include esperienze in politica e negli affari, ora si dedica principalmente al mondo delle idee.

Il libro suscita dibattiti e polemiche, affrontando temi come la piaga del femminismo contemporaneo e presentando un approccio educativo e radicale alla filosofia di destra. “Nietzsche presente” è dunque un’introduzione alla filosofia di Nietzsche, accessibile ma fedele, focalizzandosi su ciò che aiuta a comprendere il mondo attuale e a sviluppare la propria identità. Rochedy sostiene che la filosofia nietzschiana fornisca le chiavi per comprendere e affrontare la deriva attuale della società, evitando una catastrofe totale.

Il saggio evidenzia il confronto tra le spaventosamente puntuali previsioni di Nietzsche sulla società contemporanea e la realtà odierna, identificando i vari aspetti del wokeismo – come il politicamente corretto, la gara a chi è più “vittima”, il femminismo 2.0 e le minoranze aggressive. Rochedy sottolinea che conoscere la filosofia di Nietzsche consente di guardare senza illusioni alla società attuale e di difendersi dalle sue bugie. Una buona freccia all’arco di questa guerra culturale scatenata dal wokeismo contro la nostra civiltà.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

due − 1 =