Il primo presidio clinico-diagnostico SIMA

0

A Milano un polo per la medicina ambientale e la prevenzione unico in Italia

Quello di “lifestyle” è oggi un concetto familiare e facilmente riconoscibile per la maggior parte delle persone, nel quale è concentrata quella spinta alla interdisciplinarietà che caratterizza sempre più marcatamente la ricerca scientifica e l’approccio medico. La maggior parte delle patologie più comuni è il risultato di abitudini e “stili di vita” errati, ciò significa anche che un cambiamento nella routine comportamentale del paziente può dare origine a un maggiore benessere generale, influire sugli effetti dell’inquinamento e molto altro. È su questo approccio di “medicina dello stile di vita” che si fonda il progetto del primo presidio clinico-diagnostico della Società di Medicina Ambientale – SIMA .

Il presidio non poteva che sorgere nella capitale dell’innovazione italiana, Milano, presso la Clinica Palazzo Riva dei dottori Marco Tremolati e Luca Parisi. Palazzo Riva è una clinica odontoiatrica focalizzata sulla medicina di prevenzione che già si occupa anche di medicina estetica e logopedia, dimostrando una grande attenzione al concetto di salute globale. Nel centro SIMA questa vocazione sarà ripresa e amplificata con il supporto di un team di medici e professionisti della salute che avranno il compito guidare il paziente in un percorso volto ad acquisire maggiore consapevolezza sull’effetto che i comportamenti quotidiani hanno sulla sua qualità della vita.

L’Organizazione Mondiale della Sanità nel 2018 ha presentato il rapporto Prevenire le malattie grazie a un ambiente migliore: verso una stima del carico di malattia legato all’ambiente. Si tratta di un vero spartiacque per la comunità internazionale, destinato a influire fortemente sull’approccio medico, prima focalizzato sulla cura e oggi sempre indirizzato verso la prevenzione. Processo che passa necessariamente attraverso l’ambiente. La consapevolezza di quante malattie possono essere evitate concentrandosi sui fattori di rischio ambientali – suggerisce l’OMS – deve spingerci ad attuare una politica di prevenzione.

Ma qual è l’impatto dell’ambiente sulla salute dell’essere umano? È facile immaginare sia di grande di rilievo, ma è ancora difficile fornire una quantificazione scientificamente accurata, come sottolinea lo stesso rapporto dell’OMS. In Italia a fare chiarezza in un ambito tanto complesso è SIMA che dalla sua fondazione è riuscita a ritagliarsi un posto di rilievo nel dibattito scientifico attraverso la pubblicazione di numerosi papers e studi. Nel corso degli anni tanti professionisti hanno aderito alla mission di SIMA: “tutelare la salute umana tramite la salvaguardia e la valorizzazione della natura e dell’ambiente”, come spiega il presidente Alessandro Miani, professore di Prevenzione Ambientale all’Università Statale di Milano. Il nuovo centro clinico-diagnostico porterà direttamente al cittadino le competenze acquisite da SIMA attraverso la ricerca, usando proprio lo strumento della lifestyle medicine, la prevenzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

otto + 10 =