Si riparte da Castrovillari con Alternativa Sociale Italiana

Una significativa realtà, mai doma nello scavare con fierezza tra i percorsi dell’identità italiana, della fantasia, dell’essenza culturale della storia, nella sua dimensione più autentica e incancellabile che abita al di là degli schemi a cui si è abituati sovente ad assistere: Alternativa Sociale Italiana, concretezza raccontata attraverso percorsi di servizio alle persone che, partendo da Castrovillari, in provincia di Cosenza, sta ottenendo consensi in tutta Italia grazie al suo intenso e sano laboratorio culturale, alle sue attività. Dalla scuola di formazione politica al rispetto per l’ambiente e per gli animali, dalla vicinanza alle fasce deboli alle manifestazioni culturali e per la giustizia giusta, il presidente nazionale Nicola Aronne, il vice presidente Giuseppe Gaeta con il direttivo composto da Luigi Rimola, Tiziana Zucco, Katia Ianni, Francesco Ferrari, Mariagrazia Perfetto, Stefano Graziadio e tutti i tanti affiliati, lavorano quotidianamente e senza sosta per realizzare sempre inediti orizzonti, partendo dal proprio racconto e dalle proprie radici: “Stiamo registrando tante adesioni – ha confidato il presidente nazionale Nicola Aronne – e ci stiamo espandendo in tutta la Calabria e in Sicilia con le nostre sedi. Alternativa Sociale Italiana è un collegamento diretto con il cittadino e puntiamo, con le nostre attività, a realizzare quello che troppo spesso è stato abbandonato o trascurato da movimenti e partiti, ovvero la tutela assoluta del nostro patrimonio culturale, artistico e, dunque, identitario”. Perché si sa, quando una identità è forte, ci sono idee chiare. Così Alternativa Sociale Italiana: azione e disposizione d’animo profonda, tangibile.



yoast seo premium free