Maggio a Cossignano: paesaggio, arte e natura

0

Nell’Ombelico del Piceno si conclude il progetto PAN con l’intervista spettacolo di Sylos Labini sugli “Inimitabili”

Il borgo medievale di Cossignano sorge su di una collina posta a una manciata di chilometri dal Mare Adriatico, nel sud delle Marche. Soprannominato l’Ombelico del Piceno per la sua posizione geografica e per la forma ovoidale del centro storico, il paesino conta ad oggi poco meno di 900 abitanti. Divenuto Città Identitaria nell’ottobre del 2023, Cossignano ha accolto con entusiasmo la proposta del FAI Giovani di San Benedetto del Tronto di ospitare il progetto PAN. Quest’ultimo ha tra i suoi principali propositi la celebrazione della connessione tra Paesaggio, Arte e Natura, che intende agevolare promuovendo la conoscenza, la tutela e la valorizzazione dell’entroterra marchigiano, richiamando direttamente il Dio greco dei campi e dei boschi Pan, signore d’Arcadia.

Il programma del PAN ha previsto la realizzazione di una serie di eventi e soggetti che includono esposizioni d’arte in luoghi suggestivi, conferenze sulla biodiversità e sull’importanza della conservazione ambientale e l’incontro con alcune realtà locali che quotidianamente si prendono cura del territorio. Tre filoni principali dunque si uniscono a comporre il progetto. Il primo di essi sottolinea l’importanza dell’arte come mezzo d’eccellenza per veicolare messaggi. Ciò è stato attualizzato attraverso una duplice esposizione di opere di artisti contemporanei suddivisa tra alcune delle più belle sale di Palazzo Fassitelli e la chiesa dell’Annunziata, due simboli identitari cossignanesi che si affacciano, come ad osservarsi, sulla centralissima Piazza Umberto I, da un lato separati dal palazzo comunale e dall’altro dalla casa canonica. Le opere, esibite dal 4 maggio, si ispirano alla bellezza della natura e hanno il fine di creare un dialogo visivo straordinariamente unico. Il secondo filone, invece, riguarda il coinvolgimento di alcune aziende locali che custodiscono l’ambiente e plasmano il paesaggio delle colline limitrofe. Attraverso un percorso di visite guidate in tali realtà, il Progetto PAN mira a favorire una maggiore comprensione del ruolo delle imprese nel definire e caratterizzare la regione, promuovendo al contempo la valorizzazione e il rispetto delle risorse naturali del territorio. La terza sezione si articola in un ciclo di conferenze dedicate ai temi della biodiversità e della cura del territorio, dal punto di vista ambientale e sociale, con attenzione particolare alla salvaguardia dei piccoli borghi del nostro Paese, veri e propri custodi di storie e tradizioni millenarie, nonché prime sentinelle del territorio. Proprio al fine di conoscere le aziende che operano sul territorio e approfondire i temi legati alla conservazione di realtà come quella cossignanese, tangibili emblemi della provincia italiana, tre fine-settimana sono stati riservati ad altrettanti frutti tipici della tradizione contadina: il pane, l’olio ed il vino.

Essi hanno avuto via sabato 11 maggio, per culminare domenica 26. Proprio in questa serata verrà poi ospitata nel centro di Cossignano l’intervista spettacolo di Edoardo Sylos Labini «L’Europa dei popoli, gli Inimitabili: Mazzini, D’Annunzio, FT Marinetti», con la conduzione di Francesco Maria del Vigo e le musiche originali del maestro Sergio Colicchio. La rappresentazione, oltre a raccontare le vite straordinarie, i pensieri e le azioni dei tre grandi personaggi italiani, darà spazio alla storia del piccolo borgo, che verrà narrata attraverso un itinerario fra i suoi luoghi, le sue leggende e i suoi simboli identitari.

Un maggio, dunque, interamente dedicato alla cultura, alla tradizione e all’identità di questa piccola realtà. Tutto da visitare, dunque, questo gioiello, passeggiare fra le sue strette vie, ammirare il borgo ed il panorama circostante, assaggiare i sapori della sua terra e respirare la sua aria pacifica, per rientrare finalmente in contatto con una parte di noi che troppo spesso dimentichiamo nella frenesia della vita moderna.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 × 5 =