Greenplanner e Sima insieme per l’edizione 2022

0

La decima edizione dell’Agenda GreenPlanner torna in libreria, da quest’anno con la partnership di SIMA, che con i suoi esperti ha contribuito ad allargare gli orizzonti dell’ambiente verso la salute pubblica con esempi concreti di buone pratiche e il knowledge transfer delle scoperte scientifiche alle nuove generazioni. Scienza e tecnologia dunque per risolvere i problemi ambientali. È con questo taglio che la GreenPlanner torna nelle migliori librerie italiane con l’edizione 2022 (194 pag, 15€ – Edizioni Green Planner), affrontando temi di utilità quotidiana e spunti per improntare uno stile di vita a basso impatto ambientale.

Unica testata giornalistica ambienta- le che si legge, si usa e si conserva (la GreenPlanner è anche un almanacco settimanale), questa edizione è ancora più centrata sull’evoluzione scientifica trasversale a tutte le tematiche Green.

Complice la collaborazione editoriale con SIMA, Società Italiana di Medicina Ambientale, che ha fatto scendere in campo le migliori firme per redigere articoli che affrontano i temi e le problematiche ambientali, dando un ventaglio di soluzioni testate scientificamente.

Simbolo iconografico di questo percorso sono anche le immagini scattate dai satelliti Copernicus che forniscono un’altra visione del nostro Pianeta: dati di fatto e immagini che forniscono un quadro della situazione reale.

“Crediamo che sia importante spiegare le problematiche che affliggono noi e il nostro Pianeta – spiega il taglio editoriale M. Cristina Ceresa, direttore responsabile della GreenPlanner -, ma anche mettere in evidenza le possibili soluzioni, molte delle quali – non dobbiamo più stupirci – escono dai laboratori e dai centri di ricerca italiani”. Le fa eco Alessandro Miani, Presidente SIMA e professore di Prevenzione Ambientale alla Statale di Milano: “Abbiamo aderito con entusiasmo al progetto GreenPlanner 2022 perché da sempre crediamo che sia la scuola il luogo d’eccellenza deputato alla formazione ed al confronto costruttivo sui temi ambientali ed i ragazzi, gli uomini e le donne del futuro dietro l’angolo, che oggi più sentono pressante e propria la sfida verso un cambiamento realmente sostenibile per l’umanità ed il Pianeta”.

Un esempio pratico e molto attuale, visto il ritorno in classe accreditato dal Miur degli 8,3 milioni di studentesse e studenti italiani, è il tema affrontato da Gianluigi De Gennaro, docente di Chimica dell’Ambiente all’Università di Bari e responsabile SIMA Qualità dell’Aria Indoor a proposito dell’aria in classe. “La trasmissione airborne (in volo) del virus si è rivelata la principale modalità di diffusione del Covid-19 nella popolazione, specialmente negli ambienti chiusi – è l’incipit di De Gennaro che affronta sulla GreenPlanner il tema della corretta aerazione/ventilazione e purificazione dell’aria di un ambiente al chiuso anche in ottica Covid-19.

Come ogni anno, il piano editoriale della GreenPlanner è molto ampio e i temi affrontati spaziano dalla mobilità sostenibile, all’edilizia Green, toccando anche il sempre più attua- le tema dell’economia circolare, ma anche i cambiamenti di stili (che devono essere sempre più consapevoli e responsabili), la crisi climatica e le indicazioni dell’Agenda 2030 e dei percorsi Esg (acronimo di Environ- mental, social and governance) che tanto pervadono il mondo del lavoro. Ricche di Qrcode, le pagine interne ri-mandano il lettore a collegarsi con il portale greenplanner.it (dove è possibile acquistare anche copia delle dieci edizioni della GreenPlanner) che affronta quotidianamente le tematiche legate alla Sostenibilità ambientale e sociale, tematiche su cui la stessa casa editrice – Edizioni Green Planner – si è concentrata anche attraverso la certificazione Bcorp (ottenuta già nel 2017) e la trasformazione in srl benefit. Spunti, notizie ma anche percorsi formativi legati ai Green jobs: la GreenPlanner è ormai considerata l’almanacco di chi vuol bene a sé e al nostro Pianeta e che ha ben presente che parte da noi, attraverso un approccio scientifico e tecnologico, la possibilità di limitare i danni e i problemi a noi e al nostro Pianeta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × tre =