Il Pantheon a pagamento, bella idea Ministro Sangiuliano

0

Sempre meglio pagare per un’opera d’arte piuttosto che per andare a lavorare: Beppe Sala chiami il Ministro Sangiuliano, potrebbe trovare un’alternativa al foraggiamento delle casse cittadine. Del resto siamo un Paese pieno di splendidi monumenti che potrebbero e dovrebbero essere messi a profitto, mentre oggi sono gratis e il guaio è che molti di noi nemmeno si rendono conto di camminare fisicamente attraverso la Bellezza. Pagare per visitare il Pantheon: non una cifra folle, due euro. E i residenti sarebbero esentati. Idem per giovani europei fino a 18 anni, disabili e loro accompagnatori, scolaresche, docenti e guide turistiche.

«E’ un ottima idea quella del Ministro Sangiuliano di far pagare anche solo 2-3 euro l’ingresso al Pantheon per i turisti. Si farebbe cassa e i ricavi potrebbero essere investiti in eventi culturali nella Capitale»: così Edoardo Sylos Labini direttore e fondatore di CulturaIdentità.

«Guardiamo a quanto accade nel resto d’Europa: in Francia per visitare il Musée de l’Armée, Invalides e Tomba di Napoleone si pagano 14 euro, in Inghilterra l’ingresso a Westminster Abbey, dove sono sepolti i reali britannici, costa 25 euro, mentre a Roskilde, per visitare la cattedrale con le tombe dei re danesi, si spendono 60 corone, circa 8 euro. Da noi il prezzo del biglietto sarà molto inferiore»: così Sangiuliano con il sindaco Roberto Gualtieri a proposito del ticket d’ingresso a quello che nel 2019 è stato il monumento più visitato d’Italia.

Ne ha parlato ieri e Roma con presidente del MAXXI Alessandro Giuli insieme ad altri ospiti in occasione dell’evento Cultura Capitale nell’ambito del ciclo Roma Locomotiva d’Italia, un incontro per approfondire lo sviluppo culturale del nostro Paese e le sue risorse, per fare dell’Italia, come disse il Ministro tempo fa, «una superpotenza culturale globale». Se ne parlava da tempo, ma di riffa o di raffa la decisione era stata sempre rinviata, nonostante la formula del ticket d’ingresso sia ormai prassi consolidata in città di cultura come Venezia e Siena. Ma ora il Ministro Sangiuliano ha dato il la: i monumenti e i beni culturali della Capitale e i musei hanno un valore, si metta a profitto questo valore, si metta a profitto la Bellezza italiana.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

11 − 2 =