A Sesto San Giovanni #CulturaIdentità

0

Domenica 21 Novembre alle ore 17, presso lo Spazio Identitario “Camelot”, sito in via C. Battisti 36 a Sesto San Giovanni, comune della città metropolitana di Milano, #CulturaIdentità si presenterà ufficialmente alla cittadinanza, con il suo mensile e i suoi progetti associativi.

La “Stalingrado d’Italia”, città rossa e operaia, con la sua storia e tradizione di fabbriche metallurgiche e stabilimenti elettrotecnici, si prepara così ad accogliere l’associazione guidata da Edoardo Sylos Labini, che in poco più di un anno tramite la “Rete delle Città Identitarie” ha portato alla creazione di un forte sodalizio fra più di 90 comuni italiani volenterosi di affermare con forza la propria storia e la propria identità, valorizzando cultura e patrimonio artistico.

E proprio in questo senso l’amministrazione comunale della città, passata al centrodestra dal 2017 dopo un’ egemonia che durava fin dal dopoguerra , si sta muovendo. All’evento parteciperà infatti anche l’Assessore all’urbanistica e toponomastica Antonio Lamiranda (FdI), con cui si auspica si potranno porre le fondamenta per l’adesione della città di Sesto alla rete identitaria dell’associazione.

Presenti all’evento lo stesso Edoardo Sylos Labini, fondatore ed editore di #CulturaIdentità, Paola Radaelli, vicepresidente dell’associazione e presidente dell’associazione Unione Nazionale Vittime, l’on. Paola Frassinetti (FdI), vicepresidente della Commissione Istruzione, Cultura e Sport alla Camera, e Francesca Giarmoleo, responsabile di #CulturaIdentità – Lombardia, che ha cosi commentato l’iniziativa: “ Siamo felici che la nostra associazione susciti sempre più interesse in Lombardia, e che siano le città a cercarci per conoscerci. Siamo a disposizione di chiunque voglia insieme a noi valorizzare i propri territori, e ringrazio l’Assessore Lamiranda per la disponibilità e il grande lavoro svolto nella città di Sesto per ammodernarla con lavori pubblici che sappiano coniugare utilità e idea del bello”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui