Rapporto da paura su pericolo alluvioni per l’Italia, patrimonio culturale a rischio

0

In Italia il 5,4% del territorio è ad elevata pericolosità per le alluvioni. Nelle aree a pericolosità elevata risiede il 4,1% della popolazione e ricade il 7,8% dei beni culturali. Il 7,4% dei Comuni italiani ha almeno il 20% della superficie in area allagabile in caso di scenario di probabilità elevata . Le Regioni con le maggiori percentuali di territorio a rischio sono Calabria e Emilia Romagna.

“Il rapporto dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale ( ISPRA) sulle condizioni di pericolosità da alluvione in Italia e indicatori di rischio associati, fa paura: adesso si lavori sulla prevenzione del territorio”: così Fernando Cordella, Presidente del Sindacato ANPPE Vigili del Fuoco, realtà associata a CulturaiIdentità. 

“Un’altra criticità –  continua Cordella – è data dalla provincia di Venezia ed in particolare il Veneto, con il maggior numero in percentuale di beni culturali esposti a rischio di alluvione per tutti gli scenari di probabilità. Ma anche Savona per la Liguria. Non possiamo abbondare il patrimonio culturale e architettonico del nostro Paese, altrimenti si rischia l’estinzione dei nostri gioielli. Ecco perché serve una cultura politica ed economica, non più concentrata solo sull’immediato con operazioni di facciata, ma una cultura della sicurezza a lungo termine, sfruttando anche le risorse del PNRR, che oltre che salvaguardare i cittadini, tuteli e salvaguardi il patrimonio culturale, architettonico e ambientale”, conclude Cordella.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui