L’impegno e la passione di Brunilde Mazzoleni per la città di Veroli

0

Brunilde Mazzoleni, storico dell’Arte e referente del Servizio di Didattica, Educazione e Promozione per il Sistema Integrato Frusinate (SIFCultura) e presso il Museo Archeologico di Frosinone da anni impegnata nell’ambito dei beni culturali come educatore museale, nella cura di mostre e convegni, redazione di pubblicazioni scientifiche, ricerche e restauro. L’impegno professionale nell’ambito culturale e museale ha radici ben salde e profonde, che si esprimono ampiamente nell’impegno come responsabile territoriale di CulturaIdentità.

Un background culturale e professionale che oggi mette a disposizione della comunità candidandosi come membro del consiglio comunale di Veroli, al fianco del candidato sindaco Avv. Cristiano Papetti.

“Scendo in campo con coraggio al fianco dell’amico fraterno Avv. Cristiano Papetti, – ci dice Brunilde Mazzoneni – un ragazzo speciale, di cui ammiro stimo e condivido i valori, la fermezza e la grande onestà intellettuale che si traduce, come ha ben dimostrato in più occasioni, nella decisa repulsione, istintiva prima e ragionata poi, verso chi lo spingeva ad intraprendere decisioni imbarazzanti che lo avrebbero portato non solo a rinnegare la sua storia, ma ancor più a venir meno al suo impegno preso con gli elettori.

Siamo arrivati a questo appuntamento costruendo e progettando un programma ampio ben articolato, sostenuto da una squadra straordinaria composta da persone di alto profilo, tra cui professionisti e imprenditori, che ha come incipit Comune Aperto, Voce ai Cittadini di Veroli.

Un punto essenziale da cui ripartire dunque, restituire al cittadino la centralità che gli spetta in quanto destinatario ultimo dell’azione pubblica, possibile solo attraverso l’ascolto di tutte quelle che sono le problematiche e le esigenze da troppo ormai inascoltate e disattese.

Comune aperto”, con questo concetto intendiamo offrire una risposta e con essa l’inversione di marcia, in cui ogni consigliere comunale s’impegni dedicandosi, all’interno della sede Comunale in un luogo deputo, a ricevere i cittadini settimanalmente, accogliendo e ascoltando le loro richieste azzerando così le distanze, come fa un buon padre di famiglia. Si perché avere cura della cosa pubblica è proprio come occuparsi della propria famiglia, dei propri figli, della propria casa.

È di pochi giorni fa la notizia da parte del Ministro Sangiuliano della disponibilità di importanti risorse destinate alla conservazione e messa in sicurezza del patrimonio culturale, tra i comuni che ne beneficeranno anche Veroli con interventi previsti per il restauro della chiesa di Sant’Andrea.

Veroli deve ripartire da qui, dal rispetto e dalla tutela proprio patrimonio culturale che non è fatto solo di eventi una tantum, “meteore”, ma dal recupero dei beni mobili ed immobili delle tradizioni, ma soprattutto dalla loro promozione e fruizione che deve essere di tutti e a tutti accessibile.

Ed è proprio in virtù della vocazione turistica che Veroli dimostra di avere, che uno dei punti focali su cui concentrerò la mia azione sarà, quello di proporre l’ingresso del comune di Veroli all’interno della rete delle Città Identitarie, contribuendo così alla conservazione e alla promozione di quei caratteri identitari che diversamente andrebbero perduti.

Veroli, la sua storia millenaria, il ruolo centrale che ha ricoperto nello scacchiere culturale e religioso nell’arco del tempo, meritano rispetto, quel rispetto che in oltre vent’anni di amministrazioni di sinistra è mancato.

Con onestà, bontà e professionalità, uniti all’indiscussa passione e amore per Veroli, sento il bisogno civico di contribuire al cambiamento, restituendo ad esso il senso storico e identitario rivolto soprattutto alle future generazioni, attraverso la ricostruzione dell’identità territoriale che è sempre la stessa e appartiene al passato glorioso della nostra Città” conclude Brunilde.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 − 1 =