Cittadini lavoratori liberi e pensatori, la fiamma che riaccende il turismo culturale in Calabria

0

Dal mondo dell’associazionismo emerge una realtà calabrese: Cittadini lavoratori liberi e pensatori, associazione socioculturale promossa da Gaetano Amendola, Salvatore Perfetto, Sergio Esposito e Illary Licursi, con l’obiettivo di diventare un luogo di incontro e promozione di istanze socio-politico-culturale specialmente per i giovani e i lavoratori, oggi mal rappresentati tanto dalla maggior parte degli attori politici territoriali quanto dalle sigle sindacali. Cittadini lavoratori liberi e pensatori intende anche rilanciare le culture minoritarie calabresi: la Calabria ha infatti un patrimonio di culture (arbëreshë, occitana e grecanica) da difendere in un progetto di ampio respiro che può diventare un’attrazione per il turismo culturale. Cittadini lavoratori liberi e pensatori è dunque la fiamma che riaccende le speranze dei cittadini calabresi stanchi del sistema che li circonda e la goccia con cui scalfire la roccia rappresentata dai potentati politici ed economici. L’associazione aderisce al comunitarismo, al tradizionalismo e al conservatorismo sociale, ma non intende essere uno strumento in mano ai partiti: è invece luogo di dialogo e sintesi tra liberi cittadini che decidono di mettersi in gioco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

nove + 4 =