Da Besano al tavolo della cucina d’autore

0

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

Alla diciassettesima edizione del congresso Identità Golose Milano, in programma dal 21 al 23 aprile al MiCo di Milano, c’era anche un pezzo di Besano, piccolo comune del varesotto affacciato sulla Valceresio legato alla Rete delle Città Identitarie di CulturaIdentità. All’importante congresso di cucina d’autore, quest’anno legato al tema “Il futuro è oggi”, era infatti presente anche Naturae Gin, opera dell’intraprendenza di due besanesi, Carlo De Filippo e Diego Sgarbossa. In mezzo a grandi e prestigiosi marchi del Made in Italy, infatti, ha trovato spazio anche il distillato della Valceresio, la cui eccellenza è già stata certificata da ben tre riconoscimenti, tra i quali spicca quello di Best Italian London Dry Gin ai World Gin Awards.

Il nome Naturae rimanda agli antichi libri di botanica, come quelli dove personalità del calibro di Carlo Linneo appuntavano e descrivevano le loro scoperte in ambito naturalistico. Ma la Natura in questo Gin non compare solo nel nome: oltre ad essere realizzato con una selezione dei migliori prodotti naturali come ginepro, bergamotto, scorza d’arancia, rosa canina, semi di coriandolo, mela e pepe cubebe, la mission di Naturae Gin risiede nell’ecosostenibilità. Bottiglie in vetro riciclato, imballaggi eco-sostenibili e collaborazione con piattaforme che permettono di piantare alberi a distanza sono punti centrali dell’identità di questo brand, che punta ad abbattere così più emissioni di quante vengano generate durante la produzione del distillato. “Spesso pensiamo che i giovani siano poco propensi a rischiare e a mettersi alla prova. Carlo e Diego, invece, investendo soldi e partendo proprio dal nostro paese in neanche sei mesi dalla commercializzazione del loro prodotto hanno ottenuto ottimi risultati, diventando un’eccellenza di cui a Besano siamo orgogliosi” – ha commentato il sindaco Mulas. “E’ un prodotto che non ha ingredienti prettamente territoriali al momento, perché le botaniche utilizzate richiedono condizioni ambientali particolari, ma sono comunque eccellenze italiane. In futuro la nostra idea è quella di allargare la gamma di prodotti e inserire fiori, erbe, radici e cortecce, e saremmo felici di selezionare prodotti del territorio della Valceresio, ricca di ciliegi selvatici, ad esempio. Siamo fieri del fatto che il nostro Gin sia sempre accostato al nostro paese, a cui apparteniamo con orgoglio. Inoltre, il fatto di appartenere ad un piccolo comune come quello di Besano, è spesso un incentivo a raccontare il nostro territorio anche a chi si accosta al nostro prodotto senza essere avvezzo a simili realtà territoriali” – spiega invece Diego Sgarbossa dal Milano Convention Center. Questa storia non può che essere una dimostrazione del fatto che la voglia di fare unita alle eccellenze dei nostri territori porti spesso a risultati strepitosi. Ci auguriamo quindi di sentir presto parlare ancora del Gin di Besano, Comune che sotto la guida sapiente di Leslie Mulas sta mettendo in campo soluzioni che garantiscano un ambiente fertile anche per questo genere di iniziative commerciali.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui