Greta fa la kompagna: che c’entra Bella Ciao con l’ambiente?

0
ilgiornale.it

Greta Thunberg ha ballato sulle note di Bella ciao ieri a Milano per Fridays 4 Future, la manifestazione per l’ambiente. (Redazione)

Non ho mai provato profonda stima per l’attivista svedese, oggi simbolo della battaglia a difesa del clima. Seppur abbia da sempre pienamente abbracciato la causa portata avanti da una tribù di giovani che pretendono fatti e non parole. Fondamentalmente perché credo che anche dietro le parole della giovane si celi la solita manovra politica che fa da sfondo ad ogni evento, e che la vede protagonista sì, ma di una giostra di burattinai.

Lo scivolone profondo compiuto oggi però è davvero l’apice di un sistema vergognoso, di cui forse neanche la stessa Greta Thunberg se ne sarà davvero resa conto… Manifestare per la difesa dell’ambiente sulle note di una canzone che nulla ha a che fare con il contesto, ma che solo serve ad etichettare un’appartenenza politica, fa crollare l’intero castello di sabbia!

Cosa rappresenta un “Bella Ciao” in una manifestazione pro ambiente? Proprio non capisco!

C’è una distinzione ideologica tra chi inquina e chi no? I colpevoli, individuati dalla ‘bandiera’ Greta Thunberg, sarebbero tutti di destra? Mah…

Davvero tutto ciò mi fa sorridere, ma allo stesso tempo mi indigna e mi fa salire la rabbia per il solito comportamento patetico che ama tanto evidenziare gli odiosi luoghi comuni da cui proprio non ci si riesce ad allontanare, e che andrebbe davvero sradicato da una società che dovrebbe opporsi a cotanta stupidità!

Greta Thunberg è partita forse con i giusti ideali, ma ha inciampato in un sistema che la considera come la marionetta di turno da manovrare a piacimento…

In ultimo, la battaglia sarà anche giusta ma sarà anche vero che dietro le tanto sbandierate statistiche della ragazzina partita dalla Svezia ci sono studi di scienziati, biologi, medici, esperti di mestiere che hanno un’esperienza sulle spalle tale da porsi nettamente al di sopra dei “bla bla bla” citati dall’attivista.

Ci vuole studio, ci vuole ricerca, ci vuole sperimentazione, non ci vuole una canzone!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

19 − quattordici =