Natale identitario – nuovi giacobini: 1 a 0

2
pxhere.com

Nel Falcone maltese di John Huston (1941), quel gran sessista e misogino del detective Sam Spade (alias Humphrey Bogart) va alla ricerca di una statuetta raffigurante il volatile, per accorgersi alla fine che essa è fatta “della materia con cui sono fatti i sogni”. E’ un incubo invece Helena Dalli, con il suo documento anti Natale e anti Maria (non nel senso di droga, quella va bene), come un incubo è il nome del suo Commissariato, all’ “Uguaglianza”, qualcosa che anche Fidel Castro avrebbe trovato esagerato. Una “Boldrini maltese”, come scrive Giorgio Gandola su La verità, ex attrice, ovviamente socialista e, ci informa il “Corriere della sera”, accusata di corruzione da parte della giornalista, poi fatta uccidere, Daphne Galizia. Insomma, niente di nuovo, la solita politicante che, per coprire scandali veri e presunti, si butta a sinistra, e in particolare sul femminismo e sul lgbtismo, in modo da diventare eroina dei media mainstream.

Spade / Bogart andava alla ricerca di un falcone. Non sappiamo quale tipo di uccello possa raffigurare la nostra Helena, certo non uno molto baldanzoso. E’ bastato un nulla infatti per far ritirare il documento. Questi tardo giacobini e tardo comunisti non dispongono infatti del coraggio dei loro padri: i Terroristi di Robespierre e Saint Just il Natale lo avevano abolito davvero, e via le teste di chi osava celebralo, e cosi pure i bolscevichi (Stalin poi lo ripristinò: non è una battuta, è la realtà). Questi politicanti falliti, e come tali mandati a occupare posti dai nomi orwelliani nella commissione Ue, sono in fin dei conti dei pusillanimi, che non credono neppure a quel che sostengono, cosa che certo non si può dire di Marat o di Lenin.

E comunque la nostra Helena ci riproverà quando le acque si saranno calmate. Il problema infatti non è lei, è la Ue stessa che è stata costruita per essere cosi: anti identitaria, a cominciare dalla identità nazionale e da quella occidentale.

Noi non vogliamo essere uguali a loro. Si tengano il Commissariato all’Uguaglianza. Saremo qui ad attenderli, contro la prossima follia che produrranno. Intanto, per difendere le nostre tradizioni, e anche per fare un piacere alla Maltese, regaliamo, in occasione del Santo Natale, un abbonamento alla nostra rivista. Un antidoto mensile al virus della stupidità del politicamente corretto.

PER NATALE REGALA L’ ABBONAMENTO A CULTURAIDENTITA’

2 Commenti

  1. Noi non vogliamo essere uguali a loro. Si tengano il Commissariato all’Uguaglianza. Saremo qui ad attenderli, contro la prossima follia che produrranno.

  2. Se questa e’ Europa e se dobbiamo sottostare a simili menti pensanti, usciamo. Ha fatto bene l’Inghilterra. Anziche’ fare certe leggi, vadano a lavorare..Campi, fabbriche ce ne sono.Lavorate!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

undici − 9 =