Strage di via D’Amelio: parlano gli eroi silenziosi della lotta alla mafia

1

​Gli eroi silenziosi, memorie dei grandi servitori dello Stato è il convegno che si terrà lunedì alle 18.30 a Villa Cuturi a Marina di Massa in occasione del trentennale dell’assassinio di Paolo Borsellino e della strage di via D’Amelio. Presenti quegli uomini che hanno affrontato la lotta al crimine organizzato a Palermo ai diretti ordini dei grandi magistrati vittime di attentati mafiosi. L’evento è organizzato dall’associazione La Rivincita, guidata dall’avvocato Carmela Federico (che introdurrà i lavori) e dalla vice presidente Mirka Morandi. Col vice sindaco e assessore al Turismo del Comune di Massa Andrea Cella ci saranno Roberto Pennisi già sostituto procuratore impegnato nell’antimafia, il colonnello Angelo Jannone autore del libro Un’arma nel cuore e il Generale della Guardia di Finanza Emilio Errigo: il dibattito sarà moderato dal direttore di CulturaIdentità Edoardo Sylos Labini. Presenti anche gli onorevoli Gianluca Cantalamessa (Responsabile Nazionale Dipartimento Antimafia) e Manfredi Potenti (Responsabile Dipartimenti Giustizia e Antimafia Toscana).  Gli eroi silenziosi  riserva alla memoria collettiva una serie di testimonianze uniche e mai finora riunite in un unico evento, proprio a pochi giorni dalla sentenza del tribunale di Caltanissetta nel processo sul depistaggio delle indagini sulla strage di via D’Amelio che ha dichiarato prescritte le accuse contestate. Durante il convegno saranno esposte opere degli artisti locali Manola Caribotti, Mafalda Pegollo e Emanuele Rebughini.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

17 − due =