Al Quirinale Silvio oppure FT Marinetti: CulturaIdentità in edicola

1

Al Quirinale Silvio o FT, è questo il titolo della nuova copertina di #CulturaIdentità in uscita oggi 7 gennaio nelle edicole di tutta Italia. “Silvio Berlusconi, Presidente del Csm e quindi sulla cima più alta del Colle: cosa c’è di più futurista di questa scelta?”, scrive Edoardo Sylos Labini fondatore e direttore del mensile che inizia il suo quarto anno di vita.

Questo mese, con le firme di Marco Gervasoni, Paolo Becchi, Angelo Crespi, Giovanni Sallusti, Andrea Indini e Max Del Papa, partendo dalla corsa per il Quirinale si approfondisce il tema degli artisti al potere. Il geniale movimento futurista fondato più di 100 anni fa da FT Marinetti è lo spunto provocatorio con il quale si analizza o meglio si elettrizza la scena politica italiana in vista della nomina del nuovo Presidente della Repubblica.

Imperdibili le interviste inedite a due figli d’arte, Luce Marinetti terza figlia di FT e promulgatrice del Futurismo nel mondo, scomparsa nel 2009 e Jose Van Roy Dalì figlio del padre del Surrealismo e della sua musa, Gala.

Grande attesa anche per #lepiubellifrasidiosho in chiave futurista con Federico Palmaroli che trasporta FT sul Colle.

Nel consueto poster mensile con il pantheon dei grandi italiani spazio a Giovanni Verga che nel centenario della sua morte viene ricordato da Aurelio Picca.

E poi le Citta Identitarie di Alatri, Fiuggi e Vigolzone, il viaggio nella cucina italiana con la rubrica In Viaggio con Itinere che fa tappa obbligata nel Carneplastico, la polpetta futurista e il racconto dello scultore di Stromboli Salvatore Russo nella pagina Artisti degli editori Serradifalco.

Immancabile Italia che Innova la doppia pagina su Ambiente e Salute curata da SIMA Società Italiana di Medicina Ambientale.
CulturaIdentità esce in edicola al prezzo di 3 euro e può essere acquistato in versione digitale sul sito culturaidentita.it

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

1 commento

  1. Che dire! Siamo in mano alla non politica che cerca il modo di annientare l’avversario politico che poi diventa nemico e avversario a secondo del momento. Esempio: Brava Meloni con Atreju? Si. però è fascista. Si. Va beh! E’ il futuro? Niente paura la grande intellinghenzia (puà) ha già disegnato tutto, pale eoliche ( che oltre ad accendere le lampadine dovranno alimentare anche le auto elettriche ) e poi la DAD scolastica, il lavoro da casa, i robot etc… e la piccola e media e grande azienda? Boh! ma tanto sono evasori. E se la Russia, come sembra volesse ricostruire L’URSS annettendo oltre ai paesi satellite anche l’occidente? Niente paura basta chiudere il contatore del gas e il gioco è fatto, ci dovremmo arrendere subito. Potrà succedere? Difficile. Sicuramente questa destra liberale flebile postata adesso in un angolo, finalmente reagirebbe,ma sarà tardi. Io penso che dovrebbe reagire adesso, almeno me lo auguro. Ma come? Portando il Cavaliere sul colle più alto in modo che i cosiddetti democratici di sinistra sguinzaglino i loro cani d’assalto dimostrando, come io penso, di essere dei comunisti nel midollo, sperando che il popolo italiano finalmente capisca di che pasta sono fatti è sarà anche il momento di vedere se l’Emilia Romagna e la Toscana si renderanno conto finalmente di far parte dell’ Italia. Il futuro? Sarà lotta dura. Saluti da Remigio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tre × due =