Presentato a Roma il calendario storico dei Vigili del Fuoco

0

Una delegazione di ANPPE Vigili del Fuoco, realtà associata a CulturaIdentità con il presidente Fernando Cordella, questa mattina sarà presente al Centro Congressi “La Nuvola” a Roma, dove verrà svelato alle ore 10 “In alto. Sempre” il Calendario Storico 2024 del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, realizzato con gli scatti del fotografo internazionale Massimo Sestini e con la prefazione di Bruno Vespa.
A presentare l’evento, cui parteciperanno il sottosegretario Emanuele Prisco, il capo dipartimento dei Vigili del Fuoco prefetto Laura Lega e il capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco ing. Carlo Dall’Oppio, la giornalista Annalisa Chirico. Alcuni scatti del calendario vanno dalle manovre di soccorso per l’alluvione in Emilia Romagna alle operazioni di antincendio boschivo, con la luce del sole o al buio della notte, passando dalle Cinque Torri sulle Dolomiti alle acque del lago di Como fino ad arrivare nell’hangar: luogo di riposo e cura dei nostri elicotteri Drago. Per Fernando Cordella, la presentazione del calendario dei Vigili del Fuoco, “In alto. Sempre” non poteva che essere rappresentato che in una scenografia spettacolare come la Nuvola di Fuksas, considerato che proprio la Nuvola rappresenta un’ascesa verso il cielo raggiungibile attraverso delle scale mobili monoblocco, le più lunghe d’Europa.
Costituita da una struttura portante in acciaio che sorregge l’auditorium e da una struttura secondaria calandrata che, formando una serie di curve, ripropone le morbide linee di una nuvola. Le travi calandrate sono rivestite da teli di fibra di vetro traslucente (ben 15 mila metri quadri) fissati alle travi della struttura secondaria. Con le luci della sera la nuvola di Fuksas risulta più apprezzabile perché il telo traslucido che la ricopre spicca all’interno della teca e, più che di giorno, viene fuori l’effetto nuvola, tanto studiato dall’architetto.

ABBONATI A CULTURAIDENTITÀ

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

nove + uno =