Ecco perché l’Azzolina non doveva diventare Ministro dell’Istruzione

0
Created with GIMP

Storia di un disastro: dopo i guai su concorsi la pandemia ne ha sancito una totale incompetenza

Con la Azzolina quello dell’Istruzione diventa il Ministero della Pubblica Distruzione. Sul numero in edicola di CulturaIdentità Francesco Maria Del Vigo non le manda a dire ed elenca tutti i disastri dell’insegnante di Biella diventata ministro per caso, miracolata dai grillini che per soprannumero di aspiranti l’hanno messo sulla seggiola del dicastero: ha insegnato un paio di anni in una scuola di Biella, dunque chi meglio di lei? Ne avesse azzeccata una, sia prima che dopo il Covid: dal caos dei concorsi al walzer delle mascherine, passando per le murature degli studenti nei plexiglass ai fate-voi rivolto ai genitori per il controllo delle temperature: al Ministero dell’Azzolina non sono capaci di decidere nemmeno su questo, mentre all’Esselunga ti provano la febbre prima d’entrare. E “se un ministro è incapace in tempi normali immaginiamoci cosa possa fare durante una catastrofe come quella del Covid: l’inimmaginabile” […]

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE SU CULTURAIDENTITA’ IN EDICOLA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui