Parla Luce: “Il ricordo di mio padre FT Marinetti”

0
La famiglia Marinetti dipinta da Gerardo Dottori. Luce è la più piccola.

Dalle carte della famiglia Marinetti, il commosso ricordo scritto da Luce, figlia terzogenita del fondatore del Futurismo. A metterlo a disposizione dei lettori di CulturaIdentità sul numero 51 del giornale, Francesca Barbi Marinetti, nipote di FT. Una descrizione solare e affettuosa di un papà che appariva tutto il contrario del cipiglio mafarkiano con cui posava per i fotografi: allegro, premuroso, innamorato della vita, perfino nostalgico del passato (lui! Futurista!). Amante del mare e delle avventure estive, tornava elettrico e scoppiettante nel suo salotto culturale romano, affollato di personaggi geniali. Un vero signore del dinamismo caricato a molla, in grado di trasformare anche un incidente in un ristorante in un’improvvisazione teatrale futurista.

Leggi queste pagine di Luce Marinetti sul numero di CulturaIdentità in edicola da mercoledì 27 marzo, oppure abbonati per ricevere comodamente il giornale a casa e la versione in pdf nella tua casella email.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

uno × quattro =