Una mamma come sindaco: c’è Katia Cenci per Casale Litta. Cultura e territorio le sue priorità

0
Una mamma come sindaco: Katia Cenci per Casale Litta. Cultura e territorio le sue priorità

Katia Cenci, donna e mamma di quattro figli, è candidata a sindaco per il comune di Casale Litta, un territorio di 2700 abitanti immerso nel verde del Parco del Ticino a sud del lago di Varese. Katia è una donna forte e coraggiosa che non si è piegata alle avversità della vita ed ha sempre lottato per mandare avanti la famiglia. Quarant’anni, laureata in Economia e Amministrazione delle Imprese, si divide tra ufficio e casa con l’aiuto di una famiglia allargata che la supporta nel quotidiano. Famiglia, lavoro e impegno sociale sono i suoi punti cardini. L’esperienza in associazioni presenti sul territorio, ha consentito la costituzione de La Ca’ del Barros, associazione socio-culturale nata in memoria del marito Andrea, scomparso in un incidente sulle montagne della Valdossola. L’associazione si è già distinta in questi anni per un contributo importante al territorio coniugando il sostegno al commercio locale con il supporto agli istituti scolastici. Fortemente legata al territorio, Katia Cenci ha composto una lista civica, Alleanza per Casale Litta, che correrà alle amministrative 2021: “sono pronta a mettermi a disposizione della mia gente. Con umiltà e abnegazione mi impegnerò per dare valore al nostro territorio, per tutelare le fasce più deboli e sviluppare i servizi per i nostri concittadini. Voglio dare voce al territorio e ascoltare le necessità delle persone, uscire dalle mura del palazzo e stare tra la gente.” La cura del territorio passa anche attraverso la valorizzazione dei nostri monumenti e lo studio della storia di Casale Litta: “la cultura, soprattutto quella locale, va preservata pertanto istituiremo un premio annuale riservato ai bambini delle elementari per il miglior saggio sulla storia di Casale Litta. Bisogna dare nuova linfa vitale a una politica locale che ha da tempo perso smalto, allontanato le nuove generazioni e che rischia di portare alla fine dei tanti piccoli borghi della nostra bellissima penisola. Il ricambio generazionale è fondamentale in qualsiasi settore per dare continuità e allo stesso tempo novità, ancor più nella politica e in particolare nella politica amministrativa.” Sindaco e mamma potrebbero sembrare ruoli incompatibili, coniugare i compiti dei bambini con la mozione in consiglio comunale potrebbe sarebbe un compito arduo per chiunque. “Il mio desiderio più grande è di essere un esempio per i miei figli, insegnare loro a non arrendersi mai, tenere duro davanti alle difficoltà, credere in sé stessi e perseguire con caparbietà i propri sogni. Il mio sogno è diventare Primo Cittadino di Casale Litta”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

17 − diciassette =