A Forlì ADESSO&DOMANI celebra la “Fortuna di Dante nel Ventennio”

0

Nel novero delle tante iniziative celebrative di Dante Alighieri nel VII centenario dalla sua scomparsa sicuramente si distingue per contenuto e proposta culturale la mostra storico-documentaria La fortuna di Dante nel Ventennio, dal prossimo 15 maggio sino al successivo 4 agosto in svolgimento a Forlì a palazzo Bianchedi (informazioni su www.mostrafortunadante.it, info@mostrafortunadante.it e la relativa pagina Facebook). L’evento nasce per iniziativa esclusivamente privata, organizzata dall’Associazione Culturale Forlivese ADESSO&DOMANI con il patrocinio del sindacato UGL, Sede di Forlì, dell’Associazione Nazionale CulturaIdentità e, ancora, della Gimelli Agenzia di Forlì.

La mostra, curata da Franco D’Emilio e Francesco Minutillo, si compone di 12 sezioni tematiche sulla fortuna letteraria e storica di Dante durante gli anni del fascismo, un percorso molto documentato, sempre riferito alle opere del Sommo Poeta (soprattutto la Divina Commedia), corredato dall’esposizione di cimeli di particolare valore, interesse, provenienti dal collaborativo collezionismo emiliano-romagnolo. Il simbolismo, la valenza profetica, l’innovazione letteraria, quasi da esponente di un’avanguardia, sono i temi sui quali la mostra si sofferma, anche in collegamento col mondo intellettuale del Ventennio e senza eludere il ricorso propagandistico del fascismo alla figura di Dante, pure sul tema dell’antisemitismo. Un viaggio storico sulla celebrazione di Dante nell’Italia fascista, compiuto con il rigore della serena obiettività. Un itinerario storico che senza preclusioni o pregiudizi si offre ai visitatori, consapevoli che la memoria storica si mantenga con l’analisi riflessiva, fuori da nostalgie o risentimenti, tra loro contrapposti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

20 − diciotto =