Ambrogio Spinola, il condottiero che trovò la gloria fuori dalla città natale

0

Prima presentazione – fuori da Genova, come da tradizione per la storia di Ambrogio Spinola, condottiero che cercò e trovò la gloria fuori dalla sua città natale combattendo nelle Fiandre e in Germania nel ‘600 sotto le insegne imperiali spagnole – del libro “Ambrogio Spinola. Il vincitore dell’assedio di Breda”, della contessa Carmen Munoz Roca-Tallada, pubblicato dalle edizioni ITALIA Storica di Genova.

L’evento, organizzato dal Comune di Casalnoceto (AL), dove Ambrogio Spinola riposa nella cripta della chiesa di Santa Maria della tenuta di Rosano, e dall’assessore alla Cultura del Comune e vicesindaco Dott.ssa Silvia Figlini, si terrà domenica 10 aprile 2022, aperto da una dimostrazione delle tattiche dei picchieri e archibugieri dei Tercio dell’epoca a cura della Compagnia d’Armi Flos Duellatorum alle ore 16.30 presso la piazzetta Ambrogio Spinola di Casalnoceto, seguita dalla presentazione del libro alle ore 17.30 alla SOMS in Piazza della Libertà a cura del Dott. Daniele Calcagno e di Andrea Lombardi, editore e responsabile di CulturaIdentità Genova.

Dalla quarta di copertina del libro oggetto della presentazione:

Se Andrea Doria è stato forse il più importante Ammiraglio tra la fine del XV e la prima metà del XVI secolo, Ambrogio Spinola merita di essere menzionato con il medesimo lustro tra i Generali più capaci del XVII. Due figli di Genova, appartenenti a famiglie per lungo tempo rivali, che sono stati in grado di scrivere – a lettere cubitali – il loro nome nella storia militare della prima epoca moderna. Ambrogio Spinola, nato nel 1569, rappresenta quasi un unicum nella storia militare del Seicento, nonostante la poca attenzione della storiografia italiana e locale dedicata nello scorso secolo allo Spinola, figura che questo libro cercherà invece di illuminare. In un periodo in cui la carriera militare inizia prestissimo, lo Spinola si trova per la prima volta al comando nel 1603, quando viene incaricato di proseguire l’assedio delle truppe dell’Impero spagnolo al porto fortificato fiammingo di Ostenda, il primo assedio del Generale che passerà alla storia come Espugnatore di Piazze. In appendice al documentato e avvincente testo, un approfondimento sulle operazioni militari dello Spinola in Germania e uno sull’organizzazione dei Tercio, e numerose illustrazioni e tavole a colori. Prefazione di Gabriele Campagnano (Zhistorica). Con un approfondimento storico-militare di Vittorio Mariani e Varo Varanini.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui