Basta con questo coprifuoco da regime!

0

La proroga del coprifuoco alle 22 fino al 31 luglio è una vera follia. Ora che finalmente cinema e teatri si stavano preparando alla riapertura, la programmazione salta perché è chiaro che non sarà possibile garantire il ritorno a casa degli spettatori entro quell’orario. In più, l’estate fa buio alle 21,30 quindi qualunque proiezione di un film o illuminazione con i fari di un palco non sono possibili prima di quell’orario (ma il ministro Franceschini chi ha come consigliere? Qualcuno che si occupa dello spettacolo dal vivo o qualcuno del suo partito che pensa alle poltrone?).

I lavoratori dello spettacolo, già martoriati dalla crisi economica collegata alle restrizioni, subiranno l’ennesima mazzata. Vogliamo parlare dei ristoratori? Apriranno solo quelli che hanno uno spazio all’aperto, quelli al chiuso soltanto a giugno quando la temperatura è di 30 gradi! Queste proposte dal governo sono riaperture che hanno tanto il sapore di beffa, ci stanno prendendo in giro. Non basta dire ‘riapriamo’ a parole quando nella pratica vieni messo nelle condizioni di non potere coniugare la voglia di fare cultura e impresa con il rispetto delle procedure di sicurezza. Siamo di fronte all’ennesimo paradosso, all’ennesima assurdità di questo governo che ci tiene ostaggio delle sue decisioni: uno schiaffo alla libertà e alla dignità del popolo italiano.

Il nostro Paese sta diventando un regime ancora più duro di prima. La Lega, Forza Italia diano un segnale subito e stacchino la spina a questa ammucchiata di governo per non diventare anche loro complici di questa deriva liberticida. Tanto più che il coprifuoco è una limitazione della libertà personale dei cittadini garantita dall’art. 13 della nostra Costituzione, e pertanto illegittimo.

CLICCA QUI E SOSTIENI LA NOSTRA VOCE LIBERA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

due × 4 =