Degrado ambientale e salute pubblica, il mondo della scienza incontra i parlamentari dell’OSCE

0

Esplorare le interconnessioni tra degrado ambientale e salute pubblica, anche nel contesto della crisi sanitaria in corso, nonché di incoraggiare il dialogo tra parlamentari e mondo scientifico: questo l’obiettivo dell’incontro “Framing the Environmental Security – Public Health Nexus”, organizzato dalla Commissione Generale per gli Affari Economici, la scienza, la tecnologia e l’ambiente dell’Assemblea parlamentare dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), con il supporto scientifico della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA), che si svolgerà in modalità online oggi, martedì 25 maggio, dalle ore 14:30 alle ore 17:00.

Nel corso dell’evento rappresentanti del mondo scientifico presenteranno all’Assemblea Parlamentare dell’OSCE le evidenze degli impatti diretti o indiretti prodotti dall’inquinamento ambientale sulla salute e sui cambiamenti climatici che minacciano la sicurezza globale, richiamando alla necessità di più intensa e mirata collaborazione tra i Paesi di diverse aree del mondo. Già nel 2016 l’OMS ha stimato circa 7 milioni all’anno di morti premature correlate all’inquinamento atmosferico, di cui 550.000 solo in Europa, secondo i dati dell’Agenzia Europea dell’Ambiente. “Sono cifre impressionanti di cui non si ha reale percezione e che dimostrano quanto siano fragili i nostri ecosistemi” afferma Alessandro Miani, Presidente di SIMA. “Nel contesto dell’emergenza da Covid-19, il problema della scarsa qualità dell’aria, specialmente in ambienti chiusi (indoor), è diventato cruciale in quanto la presenza d’inquinanti influenza sensibilmente il rischio di contagio, nonché il decorso della malattia. La Società Italiana di Medicina Ambientale si sta impegnando da mesi per rendere evidenti questi rischi ed è lieta di collaborare con l’Assemblea Parlamentare dell’OSCE nel sensibilizzare i decisori politici internazionali sulla necessità impellente di contrastare il degrado ambientale e l’inquinamento per tutelare la salute e la sicurezza del cittadino”. Roberto Montella, Segretario Generale dell’Assemblea Parlamentare dell’OSCE, pone l’accento sulla rilevanza dell’impegno politico in questo contesto. “I parlamentari rivestono un ruolo determinante nella promozione e monitoraggio dell’applicazione di standard internazionali e nell’adozione di politiche lungimiranti volte a proteggere l’ambiente e la salute di tutti noi. Sono profondamente orgoglioso che la nostra Assemblea funga sempre di più da forum di incontro dove esperti e parlamentari da tutto il mondo condividono le rispettive esperienze in questo campo con l’obbiettivo di promuovere politiche a tutela della salute, del pianeta e della nostra sicurezza collettiva”. All’incontro di domani interverranno: Maria Neira, Direttore del Dipartimento “Determinanti Ambientali e Sociali della Salute e Sanità pubblica” dell’OMS, Veronica Manfredi, Direttore Qualità della Vita presso la DG Ambiente della Commissione Europea, Jos Lelieveld, Direttore del Max-Planck-Institut di Chimica e professore di fisica atmosferica presso la Mainz University, John Ioannidis, Professore di epidemiologia alla Stanford University e Prisco Piscitelli, medico epidemiologo e Vice Presidente di SIMA. L’evento online si svolgerà in lingua inglese e potrà essere seguito sul sito web www.oscepa.org

Per maggiori informazioni: Cristina Depaoli – c.depaoli@vrelations.it

CLICCA QUI E SOSTIENI LA NOSTRA VOCE LIBERA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

11 + venti =