Al Polo museale di Soriano Calabro la “Nostalgia della bellezza”

1

Soriano 20 aprile – Gli ambienti rimandano la mente alla sorgente della bellezza, che corona ed esalta l’arte calabrese. Sono quelli del Polo museale di Soriano Calabro, che da qualche mese hanno visto la luce grazie a un lavoro congiunto tra l’archeologa Mariangela Preta, direttrice del Polo e il sindaco Vincenzo Bartone.

Situati all’interno del suggestivo complesso monumentale di San Domenico, i Musei sono ormai ambiti “salotti” culturali dei più importanti artisti e intellettuali nel panorama nazionale.

L’ultimo evento degno di nota, porta il nome di Angelo Crespi, giornalista, scrittore e critico d’arte, che, in diretta sulla pagina Facebook del Polo museale, ha presentato il suo ultimo libro: Nostalgia della bellezza. Un libro di resistenza in una società che pare abbia una predilezione per il brutto e vilipende il sacro.

La diretta, moderata dalla direttrice del Polo Museale, Mariangela Preta, ha visto la partecipazione del sindaco Vincenzo Bartone e dell’editore e fondatore di CulturaIdentità, Edoardo Sylos Labini, il quale ha aperto l’evento, elogiando il lavoro che si sta svolgendo a Soriano, che, con il suo gonfalone, è entrata nelle rete delle città identitarie ed ha introdotto Angelo Crespi, definendolo”Una delle voci più autorevoli del panorama artistico e culturale del Paese”.

Sostenitore degli artisti fuori dalle logiche dell’arte contemporanea cool, che, secondo Crespi “È uno stile e non una definizione cronologica”, il quale sottolinea di non essere un passatista bensì un reazionario, dispiega il timore legato al rischio che l’arte contemporanea non produca più bellezza “La nostalgia, paradossalmente, è per la bellezza del futuro – precisa – l’arte contemporanea non si occupa più della bellezza e ci priva di capolavori che hanno segnato la storia del nostro Paese”.

La direttrice del Polo museale, ha espresso grande soddisfazione per questo importante evento che “conferma ancora una volta l’importanza che l’istituto museale di Soriano sta assumendo nel mondo della Cultura ed in particolare dell’arte”e, insieme ad Angelo Crespi, ha annunciato l’allestimento di una mostra di artiste calabresi nel Polo museale, dove  lo stesso Crespi, sarà il curatore

1 commento

  1. Crespi ha ragione. Solo in questa nostra Epoca è dato vedere gli artisti chiamare ancora – oggi 1921 – Avanguardia, il… 1908.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

15 − 12 =