Alessandro Giuli direttore del Maxxi di Roma

0

A dispetto della vulgata luogocomunista, nel senso di luogo comune, per cui destra e cultura sono due parole che non starebbero assieme nella stessa frase, è proprio in questo ambito che continuano a registrarsi novità: dopo la nomina del direttore d’orchestra Beatrice Venezi a consigliere per la musica al Ministero della Cultura, da oggi Alessandro Giuli è il nuovo Presidente della Fondazione Maxxi di Roma in successione a Giovanna Malandri, a capo della struttura per 10 anni, una notizia doppiamente importante dal momento che il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo di Roma è sempre stato un feudo di una certa area politica. Alessandro Giuli è stato tra i fondatori di CulturaIdentità ed era sul palco del Teatro Manzoni insieme ad Angelo Crespi da cui Edoardo Sylos Labini nel febbraio 2018 aveva lanciato il nuovo movimento culturale. E sempre da un palco, quello del Teatro Sala Umberto di Roma al convegno “Liberare la Cultura, per un nuovo immaginario italiano” condotto dallo stesso Sylos Labini, Alessandro Giuli è stato tra i protagonisti dell’Appello promosso da CulturaIdentità e rivolto al nuovo Governo nel settembre 2022. Fine intellettuale, laureato in Filosofia, ha preferito (come Sartre!) il giornalismo e la letteratura alla carriera accademica, partecipando attivamente alla vita culturale e ridando vita sulla pagine dei quotidiani ad approfondimenti culturali spesso mirabilmente sintetizzati: giornalista del quotidiano Il Foglio, Alessandro Giuli collabora con Il Tempo e Libero. Direttore di Tempi, ha scritto molti libri e partecipa a diversi programmi di approfondimento tv in Rai e La 7. Auguriamo al nuovo direttore del MAXXI non solo buon lavoro ma di continuare ad essere, sempre più, “costruttore di Bellezza”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui