Basta con i cibi imbustati, ecco come mangiare sano e all’italiana

0

Scoprire nuovi luoghi e nuovi sapori, con il giusto equilibrio tra piacere e benessere

Mangiare in viaggio, sia che si tratti di uno spostamento di lavoro o di piacere, è un’occasione magnifica per scoprire tipicità, tradizioni del territorio ma anche per stare in salute ed affrontare la propria gita con il pieno di energia. A volte può essere una sfida per alcuni, con cambiamenti nella routine alimentare, orari irregolari e opzioni limitate per quanto riguarda il cibo. Con un po’ di pianificazione e di consapevolezza, è possibile mantenere una dieta equilibrata anche quando si è in viaggio e godersi anche le specialità locali.

Ad esempio, portate con voi spuntini salutari e non lasciatevi tentare da prodotti industriali o confezionati: portare con sé frutta secca, o frutta (magari presi in qualche bottega locale) sono spezzafame efficaci e salutari. Cercate di evitare fast food e cibi fritti e optate invece per opzioni più sane come insalate, zuppe o piatti a base di verdure. Provate piatti tipici della zona. Una delle migliori cose delle vacanze è la possibilità di provare piatti locali e specialità: potete informarvi anche prima di partire per capire cosa mangiano gli abitanti del posto e quali sono i piatti tipici della zona.

Bere molta acqua durante il viaggio aiuta a mantenere idratato il vostro corpo e a prevenire la fame, ma anche a mantenere il livello di energia e la concentrazione durante il giorno.

Anche in viaggio la colazione è il pasto più importante e divertente della giornata: potete prendervi tutto il tempo che volete se siete in vacanze e può aiutare a stabilire la vostra routine alimentare durante il viaggio. Sperimentate anche colazioni salate, con prodotti del territorio e di stagione: può aiutare a mantenere il livello di energia per tutto il giorno anche se vi aspetta un programma intenso.

Gli esperti consigliano di mangiare molta frutta e verdura anche in vacanza: e anche questo è un modo sano e divertente per scoprire le specialità dell’ortofrutta del territorio che si visita.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

cinque × due =