CulturaIdentità sostiene la promozione storico culturale di Vibo Valentia

0

Altro importante appuntamento alla scoperta del patrimonio storico culturale dell’antica città di Vibo Valentia. Dopo il successo delle passeggiate archeologiche presso i maggiori siti di notevole pregio della città, questa volta si farà tappa presso il castello Normanno-Svevo della ridente città calabrese. L’appuntamento è venerdì 23 agosto alle ore 18 presso l’imponente complesso monumentale che conserva nei suoi splendidi ambienti il Museo Archeologico Nazionale Vito Capialbi, con l’esposizione dei reperti che illustrano la storia e l’archeologia del territorio, dalla preistoria all’età greca e a quella romana e medioevale.

Spiccano tra questi la famosa laminetta aurea attestante il culto orfico con un’iscrizione in dialetto dorico-ionico che fornisce consigli per il passaggio del defunto nel mondo dei morti. Di notevole fattura le statue di togati e la testa in marmo di Agrippa, alcuni corredi sepolcrali con lucerne dalle decorazioni molto raffinate, contenitori e unguentari in vetro di pregevole fattura. Da menzionare il ricco monetiere che rappresenta un riferimento numismatico tra i più importanti del sud Italia. Inoltre vi è dedicato ampio spazio all’archeologia subacquea con parte della chiglia di una imbarcazione e alcune anfore e ancore di diverse epoche rinvenute in buona parte nei fondali vibonesi.

CulturaIdentità con le proprie associazioni e iscritti, anche nella provincia di Vibo Valentia, sostiene tutte quelle iniziative finalizzate alla divulgazione ed alla conoscenza del patrimonio culturale del nostro Paese, pertanto non può sottrarsi a sostenere l’importante lavoro di promozione che l’amministrazione comunale di Vibo Valentia, con in testa il sindaco Maria Limardo che ne ha fatto un vera e propria battaglia. L’importante giornata si svolgerà grazie al contributo culturale dell’archeologa Mariangela Preta e del giornalista Maurizio Bonanno, entrambi soci di CulturaIdentità.