Il Concordato è concordato dalla legge. L’ignoranza di Fedez è pericolosa

0
Foto tratta da ilgiornale.it

Chi ha concordato il concordato? La legge, caro Fedez. I rapporti fra Stato Italiano e Chiesa Cattolica, riaperti con gli storici Patti Lateranensi, citati dalla Costituzione nell’articolo 7, sono stati rinnovati grazie all’operato di Bettino Craxi, che anche i più diffidenti riconoscono come uno degli ultimi statisti ad aver anteposto sempre l’interesse nazionale alle ingerenze estere.

Quell’interesse nazionale caro a Fedez e alla combriccola LGBTQ chi più ne ha più ne metta solo quando si parla di Vaticano. In questi casi sono i più ferrei sovranisti, rivendicano l’indipendenza e autonomia dell’Italia laica, per poi scordarsene e inginocchiarsi alla religione di Bruxelles.

A certi soggetti, forse le regole della nostra democrazia non sono molto chiare, però non perdono mai l’occasione, a ogni minima critica verso loro amato DDL Zan, nuovo dogma della chiesa arcobaleno, di ergersi a professoroni della giurisprudenza a scudo dalla deriva dittatoriale cisgender.

Il problema non sorgerebbe se questi deliri rimanessero nei superattici di loro proprietà e nelle Lamborghini con cui vanno a fare l’elemosina, ma le loro voci rimbombano quotidianamente su milioni di schermi. E negare che un accordo di tale portata non sia espressione di un governo frutto del mandato di un parlamento legittimamente eletto dal popolo (cosa un po’ più difficile al giorno d’oggi), vuol dire negare il principio di rappresentatività democratica. Secondo questo ragionamento, allora dovremmo mettere in dubbio tutto, dalla Costituzione al codice della strada. È un pericolo che milioni di persone ascoltino simili messaggi, specialmente in un periodo in cui l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno è la sfiducia verso le istituzioni.

Questi Influencer da strapazzo farebbero meglio a domandarsi chi ha concordato che l’Italia entrasse nell’Euro, o chi ha concordato i DPCM, con cui siamo stati privati per oltre un anno delle libertà fondamentali. Non faticherebbero a trovare contrasti con la Costituzione.

Non sono contrari a un parlamentarismo il quale concorda che sistematicamente da decenni il Premier non sia eletto direttamente dai cittadini?

Non sono contrari a un sistema che concorda le nomine all’interno della magistratura, per usarle come arma politica?

Quello che concordano è invece l’istituzione di una legge volta a creare una nuova Inquisizione contro chi sostenga che un bambino ha il diritto ad avere un padre e una madre e non genitori 1 e 2?

Fedez e compagnia cantante, tornate a fare questi giochini di parole nelle vostre canzonette, e mettetevi in testa una volta per tutte che lo Stato, per fare una legge o un trattato, non necessita della vostra approvazione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

9 + 20 =