Il solito doppiopesismo alla Bella Ciao

0

Oggi si riapre l’Italia con l’imposizione del coprifuoco alle 22, le limitazioni e tutte le contraddizioni di questo governo. Eppure ieri, il 25 aprile, abbiamo visto sfilare in piazza a Bologna, Milano, Roma, tutte le sigle della sinistra e dell’estrema sinistra senza che su questi assembramenti nessuno dei kompagni, dicesse alcunché.

Ovviamente della notizia di questi festeggiamenti sui giornaloni non c’è nessuna traccia.  E pensare che i ristoratori sono stati manganellati e attaccati dalla solita stampa mainstream davanti a Montecitorio solo per avere manifestato il loro dissenso contro norme anticostituzionali e avere espresso il loro sacrosanto diritto al lavoro.  Il solito doppiopesismo alla Bella ciao!

D’altra parte, è più facile andare a cercare i saluti romani nelle piazze non allineate, invece che dare risposte ai commercianti e ai cittadini in ginocchio. La gente è stanca di questa democrazia a corrente alternata. Si tolga subito il coprifuoco, si intervenga sui trasporti pubblici, sui sistemi d’areazione nelle scuole e negli spazi al chiuso e su un vero piano di aiuti economico alle piccole e medie imprese che la buona parte di questo governo ideologizzato evidentemente odia preferendo la partigianeria che se ne frega delle regole perché pensa di stare sempre dalla parte del giusto. Ma di questi finti democratici e moralizzatori del Paese ne abbiamo piene le scatole.

CLICCA QUI E SOSTIENI LA NOSTRA VOCE LIBERA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

15 − due =