Quel profumo di primavera misterioso e tormentato come l’amore

0

Una storia di un grande amore, che dalla felicità porta infine alla tragedia. Questo il senso di Lei. Quel profumo di primavera, romanzo di Giuseppe Sanfilippo in cui l’autobiografia si unisce all’inventiva letteraria. Il testo, di 124 pagine, è stato pubblicato nel 2020 da Il Mio Libro, con l’introduzione di Lucia Braccalenti (la copertina è di Clizia Franceschini) e tratta la relazione tra l’autore è la sua Matilde, un amore potente e burrascoso che si dipana attraverso le piene emozioni vissute dal protagonista e il mistero celato dalla donna, il quale non permette al sentimento di realizzarsi in modo completo. Solo alla fine si scoprirà l’infausto segreto (questo solo leggendo), valida causa di tale mancanza di chiarezza. “Una nuova musica sentivo dentro di me, nel cuore: la musica dell’amore. Una musica che ti colpisce subito, nell’immediatezza, basta un semplice sguardo”, recita il libro, connotato da uno stile fresco e ispirato, con periodi brevi e diretti. È un colpo di fulmine che dalla gioia della passione porta alla tristezza incolmabile. In virtù di tale dolore però nasce una luce: si è divenuti consapevoli, migliori e saggi, in grado di leggere i segnali della vita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

1 × 5 =