Senza mascherine amarsi in libertà nella città degli innamorati

0

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

Sì, diciamoci la verità, ci vuole un medico: anche l’amore ha il covid. Ci mancano da morire gli abbracci e quei baci carnali. Vorremmo uscire da questo incubo e tornare a stringerci, a baciarci, a ballare con la nostra donna o con il nostro uomo senza sentirci in colpa. Non ne parla quasi mai nessuno, ma l’amore in questi due anni folli di pandemia si è come nascosto dietro le mascherine. Il colpo di fulmine in un locale, in una cena da amici, tra i tavoli di un ristorante, in palestra mentre tu fai i pesi e lei pilates, è stato tristemente neutralizzato dalle chat di Instagram o al massimo da uno sguardo fugace tra gli scaffali di un supermercato. Il corteggiamento è come svanito nel nulla, come le fughe segrete tra due amanti focosi mentre molte coppie si sono ritrovate dopo anni davanti all’ossessionante bollettino del covid. E così alcune mogli hanno conosciuto veramente i propri mariti e i mariti le proprie mogli…per la gioia degli avvocati. A parte gli scherzi, c’è anche chi ha ritrovato l’intimità perduta ed ha allargato la famiglia, ma la curiosità che spinge due esseri umani a cercarsi, scrutarsi per poi unirsi è stata forzatamente repressa da restrizioni e lockdown. Ecco perché lanciamo, con questa bella opera di copertina di Mr Savethewall, il cuore oltre l’ostacolo. E ci ritroviamo a Terni, la città di San Valentino, il patrono degli innamorati. Immaginiamo romanticamente la cittadina umbra popolata da coppie che arrivano da tutto il mondo, che camminano innamorate per mano o abbracciate per le vie del centro senza mascherine, senza bisogno di un green pass per amarsi. Sarebbe un bel modo di festeggiare la fine di questo virus e la città dell’acciaio e dell’Amore, delle cascate e del fuoco potrebbe essere il simbolo identitario della passione ritrovata e chissà l’inizio di una nuova era. Meglio essere romantici e immaginare così il nostro futuro, perché l’unico esperimento sociale che vogliamo provare è solo quello del tornare ad amarci, finalmente in libertà.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui