Conservare l’anima dal progressismo: il manuale dei patrioti di Borgonovo

0
Rileggo il libro di Francesco Borgonovo, Conservare l’anima. Manuale per aspiranti patrioti (Lindau) e mi sembra di trovarvi un glossario fondamentale per chi fa della identità nazionale il primo valore da difendere
fonte FB

Rileggo il libro di Francesco Borgonovo, Conservare l’anima. Manuale per aspiranti patrioti (Lindau) e mi sembra di trovarvi un glossario fondamentale per chi fa della identità nazionale il primo valore da difendere.  Cos’è  la patria? Cos’è la famiglia? Cosa sono i sentimenti? Cosa è infine, l’anima? Sono tutte domande a cui Borgonovo risponde attraverso un fitto rimando ad autori, molti estremamente recenti, ma altri classici, anche se del pensiero politico contemporaneo. Né si tratta solo di autori conservatori: anzi, a cominciare dal filosofo francese Jean Claude Michéa, spesso citato, sono figure  cresciute nella cultura socialista e di sinistra, nell’illusione che essa difendesse il popolo: mentre si sono accorti che la sinistra è ormai lo scherano delle élite. Conservare l’anima. Manuale per aspiranti patrioti è un libro di battaglia: perché smonta a ogni pagina la ideologia progressista, ne svela le inevitabili contraddizioni, e propone un contro-discorso, da anteporre a quello del mainstream. E costruire la figura del patriota come conservatore. Mentre l’Uomo Progressista è individualista e narcisista (a dispetto della retorica “solidaristica” del tutto esteriore) l’Uomo Conservatore ispira la propria vita al principio del sacrificio, del donare se stesso (a tal proposito, da leggere le pagine dedicate al Samurai e al Cavaliere). Conservatore in quanto rivoluzionario. Oppure, se si preferisce, rivoluzionario in quanto conservatore, egli deve essere pronto (metaforicamente) all’uso della spada: “portare la spada richiede allenamento dello spirito e del corpo, una sorta di ascesi che libera dal superfluo. E qui la spada fa risaltare la virtù dei suoi due tagli: uno per combattere il nemico e difendere i deboli, l’altro per eliminare ciò che eccede, per combattere la dismisura che è il tratto caratteristiche della nostra epoca”. Per cominciare a forgiare la propria spada, leggere Conservare l’anima non è che il primo passo, ma necessario.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

tredici − 13 =