Ecco le spiagge del Piemonte che non ti aspetti

0

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

Anche il Piemonte ha le sue spiagge, che si stanno preparando per la stagione balneare che inizierà a metà maggio.

Sono circa 80 e sono distribuite su sette laghi – Maggiore, Orta, Mergozzo, Viverone, Avigliana, Sirio e Candia – e due torrenti, Cannobino e San Bernardino, che ogni anno ricevono da Arpa Piemonte, dopo le opportune verifiche, il parere positivo per la qualità delle acque relativa alla balneazione.

Lo scorso anno il 97% di esse aveva centrato l’obiettivo imposto dalla normativa europea e 45 avevano ottenuto la certificazione di stato di qualità “Eccellente”. Ogni spiaggia deve infatti rispondere rigorosamente a determinati requisiti per quanto riguarda l’educazione ambientale, le analisi chimiche e biologiche delle acque, la sorveglianza e la sostenibilità degli ambienti circostanti, la pulizia, l’accesso degli animali domestici e la gestione dei trasporti.

“I nostri laghi – commenta l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati – sono meravigliosi e puliti. Sono convinto che molti turisti si riverseranno in Piemonte in una stagione all’insegna della ripresa”.

Per conoscere la situazione delle spiagge piemontesi in tempo reale sarà attiva da metà maggio un’apposita sezione su www.arpa.piemonte.it L’Agenzia regionale per la protezione ambientale effettuerà monitoraggi anche nel corso di tutta la stagione balneare.

Dove sono

Lago d’Orta

Lago Maggiore. Appartiene al Piemonte la parte occidentale, che tocca le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. Sul lago sono ubicate le tre Isole Borromee, il cui nome deriva dalla nobile famiglia milanese dei Borromeo: l’Isola Bella, con i suoi bellissimi giardini all’italiana, l’Isola dei Pescatori, l’Isola Madre con il giardino botanico.

Lago d’Orta. È situato tra le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola. In mezzo si trova l’Isola di San Giulio, mentre nelle vicinanze sorge il Sacro monte di Orta.

Isola Bella

Lago di Mergozzo. Piccolo specchio d’acqua del Verbano Cusio Ossola, a pochissimi chilometri dai laghi Maggiore e d’Orta. Il paese che gli dà il nome è un piccolo gioiello adagiato sulle sponde, con le antiche case addossate e i viottoli di acciottolato, e ospita l’Ecomuseo del Granito, dove è possibile scoprire il percorso espositivo dedicato ai cavatori e scalpellini delle cave di granito di Montorfano e di marmo rosa di Candoglia, utilizzato anche per la costruzione del Duomo di Milano.

Lago Sirio. Posto nella “Marina di Ivrea”, comprende una spiaggia libera ideale per i bagnanti in cerca di relax e tranquillità. Nella zona si trovano diversi servizi per i turisti.

Lago di Viverone

Lago di Viverone. Lago di origine glaciale tra le province di Biella e Torino, fa parte dell’anfiteatro morenico di Ivrea. Sulle sue sponde sono state ritrovate palafitte dell’Età del bronzo. Moltissimi i turisti che raggiungono le sponde settentrionali e orientali per rilassarsi in spiaggia, passeggiare o per fermarsi a mangiare in uno dei numerosissimi ristoranti vista lago. Possibile noleggiare barche e canoe.

La sponda sud-occidentale, più selvaggia e naturalistica, è ricca di boschi e sentieri ed è l’ideale per gli osservatori di uccelli.

Lago di Candia

Lago di Candia (TO). Il lago si trova ad una trentina di chilometri da Torino, in un’area molto umida e particolarmente importante per gli uccelli. Raggiunge una profondità massima di 8 m. ed è circondato dal Parco naturale del lago di Candia. È situato nella pianura Padana piemontese, prima della barriera montuosa delle Alpi Occidentali.

Lago Grande di Avigliana. Si trova nel Parco naturale dei Laghi di Avigliana ed è l’unico balneabile, mentre il Lago Piccolo non lo è. Una camminata attorno ai due specchi d’acqua permette di attraversare i paesaggi della palude, boschi e prati, e vedere diverse specie di uccelli che nuotano tranquilli.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui