Marinetti: la Caffeina d’Europa che ha incendiato il suo tempo

0

Marinetti mangia alla buona mentre telefona, detta telegrammi e lettere, discorre con amici, fuma la sua ennesima sigaretta, sempre pronto, sempre efficace, sempre gentile”. Una vita senza pause, quella del fondatore del Futurismo descritto dal collega poeta Luciano Folgore. Una delle immagini di Marinetti raccolte da Francesca Barbi, nipote della Caffeina d’Europa su CulturaIdentità in edicola. E il padre del Futurismo torna anche su Rai Storia, con la replica della puntata di “Inimitabili” dedicata proprio a FT Marinetti, questa sera in prima serata, alle 21.10.

Un intellettuale dinamico come l’avanguardia che aveva creato, sempre attivo, sempre vulcanico. Viaggi, conferenze, incontri, epiche risse. Marinetti ha letteralmente fecondato i continenti su cui ha messo piede, fra cui il lontanissimo Giappone, spargendo il seme delle avanguardie, della rottura con ciò che era stantio e ammuffito.

“Tutte le avanguardie novecentesche, non solo europee, hanno riconosciuto, più o meno direttamente, un debito nei confronti del futurismo. – scrive Francesca Barbi – Dadaismo, surrealismo, ready-made, ma anche gran parte delle seconde avanguardie del secolo scorso hanno attinto ampiamente alla sperimentazione artistica di Marinetti e dei suoi sodali”.

Appuntamento dunque stasera su Rai Storia per la puntata di “Inimitabili” su Marinetti e in edicola per il nuovo numero di CulturaIdentità. E ricorda, hai sempre l’opportunità di abbonarti per ricevere comodamente il giornale a casa e la versione in pdf nella tua casella email, cliccando sul link qui sotto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

otto + 14 =