La Coppa Palazzolo di Castrocielo – Trofeo Terre di Aquinum

0

Un richiamo nazionale per i giovani ciclisti

Il ritorno della storica Coppa Palazzolo con il Trofeo Terre di Aquino segna un momento di grande rilevanza nel panorama ciclistico nazionale Juniores. La Coppa Palazzolo – Trofeo Terre di Aquinum, una delle competizioni più attese del panorama ciclistico italiano, si prepara ad accogliere quasi 150 ciclisti provenienti da tanti angoli d’Italia per una giornata indimenticabile di competizione e di passione per la bicicletta.

La Coppa Palazzolo – Trofeo Terre di Aquinum, nata nel lontano 1953, ha sempre rappresentato un banco di prova per i talenti emergenti nel ciclismo italiano. Da quando è stata istituita, questa gara ha costituito un fondamentale trampolino di lancio per i giovani ciclisti italiani, offrendo loro la possibilità di dimostrare le proprie capacità e il proprio potenziale.

La partecipazione di ciclisti provenienti da tante regioni d’Italia testimonia l’appeal crescente di questa competizione, che riesce a riaccendere il fascino delle tradizioni ciclistiche del territorio. Celebri campioni, come Vincenzo Nibali, vincitore del Giro d’Italia e del Tour de France, Enrico Battaglin, Matteo Trentin, Diego Ulissi, Giuseppe Petito e il campione del mondo Elia Viviani, sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno percorso queste strade, lasciando un segno indelebile nella storia della Coppa Palazzolo.

Dopo un’interruzione durata più di un decennio, l’attuale amministrazione, guidata dal sindaco Giovanni Fantaccione e su iniziativa del delegato allo sport Giovanni Fraioli, ha deciso di riportare in vita questa iconica competizione, riconoscendo il suo inestimabile valore culturale e sportivo.

Organizzata con maestria dalla A.S.A.C.I. Evona Cicli e con il patrocinio del Comune di Castrocielo, del Comitato Regionale Lazio della Federazione Ciclistica Italiana e del Comitato Provinciale Federciclismo Frosinone, la Coppa Palazzolo – Trofeo Terre di Aquinum si preannuncia come un evento imperdibile per tutti gli amanti del ciclismo.

Il trofeo di questa edizione, assume una denominazione particolarmente significativa, poiché porta il nome delle Terre di Aquinum, ovvero il nome del progetto vincitore del cosiddetto Bando PNRR Borghi del Ministero della Cultura, vinto congiuntamente dai comuni di Castrocielo e da Colle San Magno e volto a rigenerare e valorizzare il territorio delle Terre di Aquinim. La corsa avrà luogo il 1° aprile, con il ritrovo a Castrocielo, provincia di Frosinone, a due minuti dall’uscita dell’autostrada A1, e la partenza è prevista alle 14:30. I sei giri che culmineranno nell’arrivo in piazza San Rocco sono preceduti da una suggestiva tappa che toccherà i siti storici-culturali-paesaggistici del suggestivo territorio di Castrocielo che custodisce tra gli altri il sito archeologico romano di Aquinum. Il percorso della gara supera i 100 km.

Tra gli ospiti d’onore di questa edizione spicca Valerio Agnoli, che in passato ha partecipato alla gara e ha successivamente raggiunto l’apice della carriera ciclistica. La sua testimonianza conferma l’importanza di eventi come la Coppa Palazzolo – Trofeo Terre di Aquino nel plasmare il futuro dei giovani talenti del ciclismo italiano.

Per me è stata una delle gare di casa, dove sono cresciuto, sono gare dove ovviamente vengono i migliori corridori di tutta Italia e non solo. E di averla corsa per me è stata veramente un grande onore. E da qui sono passati molti altri miei ex colleghi professionisti che poi li ho ritrovati durante il mio cammino dei miei 16 anni di carriera, quindi insomma, diciamo che è una delle gare che può dare il la a un futuro campione.”

L’attesa è palpabile mentre ci avviciniamo all’emozionante giornata di gara. La Coppa Palazzolo – Trofeo Terre di Aquino promette di essere un evento indimenticabile, una celebrazione della passione, della determinazione e del talento nel mondo del ciclismo italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

dieci − 7 =