I nuovi talebani della cancel culture in edicola su CulturaIdentità

0

Proprio mentre gli ecoterroristi minacciano la Gioconda al Louvre con un’azione vandalica e fanno scempio della Fontana dei Leoni di Piazza del Popolo a Roma, CulturaIdentità dedica la sua copertina ai “nuovi talebani”, attorno allo scottante tema della cancel culture. Con anche uno speciale sui 70 anni della RAI, CulturaIdentità, la rivista fondata e diretta da Edoardo Sylos Labini, torna in edicola oggi, festeggiando il suo 50esimo numero.

48 pagine a colori tra attualità, analisi, storia e territorio. “Dai Buddha di Bamiyan all’attacco alle statue di Montanelli e d’Annunzio, i paladini della cancel culture sono i nuovi talebani” scrive il direttore nel suo editoriale, introducendo il tema di copertina. Un argomento trattato da Emanuele Mastrangelo ed Enrico Petrucci, i primi in Italia ad approfondire il tema della “cancellazione della cultura e della cultura della cancellazione” coi loro saggi, Fabio Dragoni, autore di un nuovo libro dove parla degli eco-teppisti che imbrattano le statue, Francesco Erario, esperto dell’ideologia wokeista, e Alberto Alpozzi, rinomato studioso nel campo del colonialismo italiano. Un panorama completato dall’intervista a Maurizio Belpietro, di Carlo Cambi, e da un ritratto di Vittorio Grigolo, la più bella voce tenorile d’Italia, che affrontò e sconfisse la cancel culture contro di lui nel 2019, firmato da Massimiliano Beneggi.

Poi lo speciale per festeggiare i 70 anni della TV di Stato. La Rai iniziava le trasmissioni nel gennaio del 1954, una data che ha cambiato l’Italia e che viene ricordata da Marcello Veneziani, Adriano Monti Buzzetti Colella, nuovo presidente del Centro per il Libro e la Lettura, Incoronata Boccia, vicedirettrice del TG1 e l’intervista di Beneggi a uno dei volti più iconici della Rai, Giancarlo Magalli.

E ancora i territori, con l’intervista di Francesco Maria Del Vigo a Pierluigi Peracchini, sindaco della Spezia, e le panoramiche sulle Città Identitarie, con Trino nel Vercellese, Loano, Castrolibero, Isola del Liri, Ascoli Piceno, Bondeno e Potenza. Spazio all’approfondimento sul progetto L’Italia è questa, tre docu-film realizzati con il contributo del Ministero del Turismo che vedono protagonisti i comuni di Potenza, Trino e Loano e che saranno presentati il 28 febbraio alla Casa del Cinema di Roma.

Quindi le consuete rubriche: «Artisti» in cui il direttore Sylos Labini presenta l’attività di ArtNow, «La Città Sostenibile» di Asacert, con un focus su Forte dei Marmi, e «In viaggio con Itinere», fra TV e cucina e la delizia dell’Amarone; poi un interessante intervento del Direttore Generale del Teatro della Toscana, Marco Giorgetti, sui programmi e l’importanza internazionale che oggi rappresenta La Pergola di Firenze, Ed infine nel racconto del made in Italy, si parla dell’impresa d’avanguardia di Marco Travaglini, patron di Consulente Paziente e Mama Industry.

CulturaIdentità esce in edicola al prezzo di 4 euro e si può ricevere a casa insieme alla versione digitale abbonandosi al link qui sotto

ABBONATI QUI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 × 4 =