Giorno del Ricordo: onorati i vigili del fuoco che recuperarono gli infoibati

0

Bene il gesto del Sottosegretario agli Interni con delega ai Vigili del Fuoco on. Emanuele Prisco, che ieri ad Udine, in occasione della cerimonia in memoria delle vittime delle foibe, ha voluto restituire simbolicamente la divisa da vigile del fuoco ai familiari della medaglia d’oro al valor civile Arnaldo Harzarich per celebrare le eroiche e temerarie azioni compiute con la sua squadra dall’ottobre del 1943 al febbraio 1945, che portarono al recupero di 250 salme di martiri, tra le altre quella della giovane Norma Cossetto, dal fondo delle cavità nelle quali avevano trovato la morte per mano degli occupanti slavi.

CulturaIdentità, con Fernando Cordella, aveva raccontato già l’anno scorso nella giornata del Ricordo come sia importante raccontare gli episodi che coinvolsero Arnaldo Harzarich, Maresciallo di Terza Classe del 41º Corpo dei Vigili del Fuoco di Pola, che ottenne la Medaglia d’oro al Valor Civile per essersi distinto in particolari atti di coraggio e perizia nell’espletamento delle sue funzioni. Insieme a lui si distinse anche Giuseppe Comand, l’ultimo testimone della tragedia delle foibe che nel 1943 aveva assistito da vigile del fuoco ausiliario i Vigili del fuoco di Pola, nel recupero dei cadaveri degli italiani uccisi dai partigiani di Tito, nel 2008 il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gli ha conferì l’onorificenza di commendatore al merito della Repubblica.

A questi due Vigili del Fuoco professionisti va tutta la nostra riconoscenza per quello che hanno fatto, in un momento difficile per il nostro Paese, rischiando la vita per ben due volte, esempio di come coraggio e dedizione devono essere i capisaldi per la futura classe apicale del Corpo Nazionale, sempre più impegnata in scenari emergenziali complessi. Inoltre il gesto, di Harzarich e Comand, va continuamente esternato, in quanto la ricerca della conoscenza storica è la base delle nostre radici e della nostra identità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

quattro × uno =