​Tecnomec Engineering per la valorizzazione delle biomasse pugliesi

0

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

​​Dall’azienda fondata dall’Ingegner Carlo Maria Martino le risorse per f​ar​ fronte alla siccità. In nome dell’economia circolare e dell’eco-sostenibilità

Per far fronte ai problemi di siccità che affliggono il territorio italiano,​​ Tecnomec Engineering Srl lavora e investe risorse per l’ottenimento di energie dalle biomasse. Oggi, un’attenzione particolare a questa tipologia di materiale organico di “scarto” è fondamentale, in quanto molte delle biomasse, come acque reflue e rifiuti organici (FORSU) possono essere lavorate per separare l’acqua dalla matrice organica, così che la prima possa essere trattata dai depuratori mentre la seconda utilizzata per ricavare energia. Tecnomec Engineering ha già sviluppato, insieme altre due società (ICMEA e CNR), due prototipi per il trattamento di biomasse di natura diversa. Uno è un piro-gassificatore innovativo, che attraverso un trattamento termochimico di biomasse ligneo-cellulosiche (ad esempio olivi affetti da Xylella Fastidiosa) e fanghi essiccati, permette di generare un gas di sintesi che può essere utilizzato per ottenere energia elettrica e termica. L’altro è un sistema di idrolisi chimica che attraverso il trattamento di acque reflue permette di ridurre notevolmente il volume del fango a costi e tempi minori e di rendere lo stesso più “appetibile” ai batteri per il processo di digestione. Entrambi questi sistemi sono stati testati e sono attualmente installati nell’impianto di depurazione acque di Bisceglie e hanno restituito risultati estremamente promettenti. Va da sé che investire sui sistemi per il trattamento delle biomasse porta diversi vantaggi al territorio e alla comunità tutta in quanto non sbilanciano l’equilibrio del carbonio in atmosfera. Tecnomec Engineering è impegnata allo sviluppo di tali sistemi, in quanto crede nell’idea della circular economy e dell’eco-sostenibilità, infatti la ricerca della compagnia non punta solo allo sviluppo di metodologie classiche per lo sfruttamento delle biomasse ma anche a metodologie innovative per l’ottenimento di idrogeno dalle stesse. Tecnomec Engineering è un’azienda fondata nel 1997 dall’Ingegner Carlo Maria Martino con sedi presso Taranto e Grumo Appula, che trova il suo core business nella realizzazione e manutenzione di impianti industriali e prodotti del settore Oil & Gas. Le attività della società sono costantemente focalizzate sulla soddisfazione del cliente e sul miglioramento degli standard di qualità dei prodotti e delle procedure tecniche e aziendali attraverso l’applicazione di tecnologie mirate alla sensibilità, tutela ambientale e all’adozione di misure volte a ridurre ed eliminare il rischio per gli operatori. Lavorando con clienti internazionali, leader nei settori Oil & Gas, Power Generation e Off-shore, l’azienda ha acquisito elevati standard tecnologici e metodologici. Con la voglia di mantenere alti livelli di qualità, la società si focalizza sulle tematiche di sicurezza e ambiente e le fa proprie nella mission aziendale, inoltre, la diversificazione delle attività e il know-how generato ha aperto le porte a collaborazioni con realtà estere di importante notorietà, tra cui alcune società degli Emirati Arabi. Il reparto Ricerca e Sviluppo, che dal 2019 collabora costantemente con il Politecnico di Bari, lavora principalmente sui temi legati alla transizione energetica. Tra queste tematiche emergono gli studi di ricerca sulle Green Energy, con particolare focus sui sistemi fotovoltaici e sulle piattaforme galleggianti e semi galleggianti per l’eolico off-shore, sugli impianti a biomasse quali piro-gassificatori e digestori anaerobici per la sintesi di biogas e syn-gas, sul decommissioning nucleare e il contenimento di materiali radioattivi e sugli energy carrier di nuova concezione come i biocombustibili e l’idrogeno. Grazie alla partnership con il Politecnico di Bari, uno dei templi della ricerca del territorio pugliese, si è incentivato l’inserimento di giovani studenti, tirocinanti, tesisti e ricercatori, nell’organico della società, favorendo il ricambio generazionale, il confronto e l’interscambio di idee.

ABBONATI A CULTURAIDENTITA’

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui