IdeAzione Ciao, volontariato sociale d’ispirazione umanistica e cristiana

0

Assistenza, volontariato, sociale, cultura in tutte le sue declinazioni. Da 24 anni IdeAzione Ciao è questo. La sua presenza capillare è sostenuta dall’attività e dall’impegno costante dei circoli affiliati sul territorio nazionale suddivisi in quindici coordinamenti regionali in tutta Italia. La progettualità e l’attività dell’Ente – l’Idea e l’Azione che compongono il suo nome – si rivolgono a tutti senza distinzione con particolare attenzione alle categorie deboli ed emarginate. Ente nazionale del Terzo Settore, riconosciuto dallo Stato e dal Ministero del Lavoro, opera in collaborazione con associazioni e istituzioni, con il fine di migliorare la qualità della vita dell’individuo e della collettività e per promuovere l’adozione di norme e proposte di leggi che facilitino il rilancio socio-culturale. L’orizzontalità di partecipazione per IdeAzione si manifesta anche al proprio interno, incoraggiando e favorendo la partecipazione ai progetti e ad ogni altra attività rivolta alla crescita della collettività. Qui non si fanno distinzioni di sesso, età, genere o condizione sociale. “C’è bisogno di luoghi e strumenti di confronto e di incontro tra tutti quelli che amano la partecipazione e vogliono che essa sia capace di dare una visione, di sostenere l’innovazione, di rispondere a valori, nel rispetto di una logica progettuale” spiega il presidente Riccardo Bertollini. Sul Pantheon di riferimento il numero uno di IdeAzione non ha dubbi: “I riferimenti ideali dell’Ente sono quelli che hanno contribuito a formare le grandi civiltà del mondo Occidentale, che hanno saputo coniugare le capacità intellettuali e razionali con le ispirazioni Umanistiche e Cristiane”.

Articolo precedenteAngela Martinelli, emozioni dipinte su orizzonti delicati
Articolo successivoCon Zan Scalfarotto siamo Under the Rainbow
Manuel Fondato
Nato a Roma nel 1976. Scrivo articoli su politica, storia e anni di piombo per Il Tempo e l' Huffington Post. Su quest’ultimo argomento ho pubblicato il mio primo romanzo “Il sonno della ragione”. Amo molto lo sport e il calcio e mi occupo di biografie. Dino Viola e Nils Liedholm i primi personaggi che ho raccontato. Ho la fortuna di poter imprigionare le passioni dentro un foglio bianco, per me la scrittura rappresenta il miglior vaccino contro incubi e fantasmi, che però mi piace indagare, come Dylan Dog, perché lì risiedono le migliori storie

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui